Zalando, volano ricavi e clienti. Parte la sfida dell'economia circolare - CorCom

LA TRIMESTRALE

Zalando, volano ricavi e clienti. Parte la sfida dell’economia circolare

Fatturato a +23% per 2,3 miliardi, gli utenti balzano del 30,1% superando i 46 milioni. L’azienda decuplica l’offerta di capi di seconda mano: “Puntiamo a diventare una piattaforma di moda sostenibile”

03 Nov 2021

Veronica Balocco

Solida performance finanziaria nel terzo trimestre per Zalando, che continua la sua agenda strategica allo scopo di affermarsi come Starting point for fashion nel 2022. Con la maggior parte delle misure di lockdown rallentate in tutta Europa, la riapertura dei negozi fisici e la mobilità dei consumatori in costante aumento, i tassi di crescita hanno iniziato a normalizzarsi, tanto che  Zalando ha registrato una crescita del Gmv nel terzo trimestre del 25,3% rispetto all’anno precedente a 3,1 miliardi di euro, leggermente al di sopra del corridoio di crescita intermedio previsto dell’azienda del 20-25%. I ricavi sono aumentati durante lo stesso periodo del 23,4% a 2,3 miliardi di euro. Secondo quanto riferito dall’azienda, la forte acquisizione di clienti e il continuo sviluppo positivo dei clienti esistenti sono stati i principali fattori di crescita. Zalando ha aumentato la sua base di clienti attivi del 30,1% rispetto all’anno precedente a 46,3 milioni a fine trimestre. I clienti hanno anche ordinato più frequentemente, con ordini medi per cliente attivo che hanno raggiunto un nuovo massimo storico a 5,1 ordini negli ultimi dodici mesi.

La società ha fatto il suo ingresso in sei mercati nel secondo e terzo trimestre del 2021 con assortimento su misura locale e comprese opzioni di pagamento, consegna e resi locali. Continua intanto il lancio internazionale del programma fedeltà Zalando Plus su abbonamento, migliorando il programma per i clienti francesi e espandendosi nei Paesi Bassi e in Italia.

Decuplicata l’offerta di capi di seconda mano

Nel terzo trimestre, Zalando ha introdotto nuove pratiche commerciali per la circolarità lungo l’intero ciclo di vita del prodotto, dallo sviluppo di standard di progettazione all’investimento in nuove tecnologie di riciclo. Alla luce del raggiungimento dell’obiettivo di sostenibilità di applicare il principio di circolarità e prolungare la vita di almeno 50 milioni di prodotti moda entro il 2023, Zalando ha ad esempio decuplicato la sua offerta di capi di seconda mano da 20.000 a oltre 200.000 articoli in un anno. Per fare ulteriori progressi verso l’essere lo Starting Point for Fashion nel 2022, Zalando si concentrerà sul coinvolgimento dei clienti attraverso molteplici iniziative. L’accelerazione significativa dell’attività dei partner al di fuori della Germania sarà un fattore chiave per l’ulteriore transizione a piattaforma dell’azienda. Il rafforzamento della sostenibilità e della Diversity & inclusion (D&I) in tutte le parti dell’organizzazione farà avanzare l’ambizione di Zalando di costruire una piattaforma di moda sostenibile “con un impatto positivo sulle persone e sul pianeta”.

WHITEPAPER
Le 10 regole per migliorare la gestione fornitori
Acquisti/Procurement
Retail

“Durante l’anno abbiamo fatto grandi progressi in tutte le aree della nostra strategia, concentrandoci sempre sulla nostra visione a lungo termine per essere lo Starting point for fashion e sul nostro obiettivo di costruire un business di piattaforma che sia veramente sostenibile con oltre 30 miliardi di euro di GMV entro il 2025 – commenta Robert Gentz, co-ceo di Zalando –. Guardiamo con fiducia al 2022, con diverse iniziative strategiche in programma che stimoleranno allo stesso modo clienti e partner e guideranno in avanti la nostra agenda di sostenibilità”. 

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3