Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

BALLOTTAGGI

Elezioni 2016, Raggi straccia Giachetti sui social

Su Twitter la candidata 5 stelle aumenta i suoi follower del 26%, lieve accelerazione per il democratico (+3%). Exploit della grillina anche sulle ricerche Google e su Facebook dove accresce la sua popolarità del 71%. I numeri del SocialPolitico

13 Giu 2016

Federica Meta

Virginia Raggi “straccia” Roberto Giachetti sui social. Secondo le analisi del SocialPolitico la candidata 5 Stelle domina Twitter e le ricerche su Google mentre Giachetti, che risultava più efficace su Facebook fino a qualche tempo, è in caduta su entrambe le piattaforme. “Questo risultato – spiegano dal SocialPolitico – ci sembra l’ennesima dimostrazione di come il posizionamento sui social e sul web sia il vero termometro dei nostri tempi per capire chi può vincere un’elezione politica e chi è destinato ad una magra figura”.

Twitter

Virginia Raggi domina la scena su Twitter. Nelle ultime due settimane di rilevazione la candidata del M5s passa da 25.918 follower a 32.648 con un incremento del 26%. un vero e proprio sprint se si considera che nella precedenti analisi la sua popolarità risultava cresciuta dell’8,8%. Lieve accelerazione anche da parte di Giachetti che, però, è lontanissimo dalla rivale. Passa da 49.909 a 51.495 follower, con un incremento del 3% (l’ultima volta era salito del 2,2%)

Facebook

Cambiano drasticamente gli equilibri su Facebook, che sino all’ultima rilevazione era risultato particolarmente favorevole a Giachetti. Virginia Raggi, infatti, con un vero e proprio exploit riesce a guadagnare addirittura il 71% in termini di popolarità in sole due settimane, passando da 129.053 a 220.866 fan. Giachetti cresce più dell’ultima volta (quando aveva ottenuto un +22%) ma non riesce a tenere il passo dell’avversaria: partiva da 26.274 like e arriva a 34.220 (+30%).

Google

Virginia Raggi suscita molta più curiosità in rete rispetto al suo avversario: nell’ultima settimana ha raggiunto su google una media del volume di ricerche giornaliere pari a 16 (su un massimo di 100). Roberto Giachetti si ferma ad una media del volume di ricerche pari a 1. E’ davvero interessante notare come la maggior parte delle ricerche online sulla Raggi siano geolocalizzate in quei quartieri dove l’avvocatessa ha preso il maggior numero di voti: Ostia (volume ricerche pari a 100), la Pisana (volume pari a 86), la Massimina (volume pari a 85).

Raggi non ha una pagina dedicata su Wikipedia. Cosa che ha fatto montare le protesta, soprattutto tra i sostenitori dei Stelle. Ma un motivo c’è. Quella di Virginia Raggi, spiegano da Wikipedia, ci sarà, forse, un giorno. Ma solo se la candidata M5s vincerà al ballottaggio. Perché hanno detto gli amministratori replicando a chi denuncia una violazione della par condicio, “Se ne riparla eventualmente dopo il ballottaggio, a seconda del risultato — Prima, no. Per inciso: Wikipedia è una enciclopedia e non un servizio giornalistico e in quanto tale non è soggetta alla par condicio”.

In altre parole, per ora, Raggi non è politicamente rilevante secondo le norme vigenti per avere una propria pagina. E come lei anche, per citare altri casi, Lucia Borgonzoni (al ballottaggio a Bologna) o Chiara Appendino (a Torino). Lo scopo della comunità è duplice: evitare che la pagina dei candidati venga strumentalizzata durante la campagna elettorale.

Argomenti trattati

Approfondimenti

F
facebook
R
raggi
S
Social Politico
T
twitter