E-COMMERCE

Eurispes, in Italia vendite online in crescita del 20%

Il valore attuale delle transazioni è al di sopra degli 11 miliardi, con una prospettiva di crescita sino ai 16 miliardi nel 2016. Il 60% delle operazioni riguarda i servizi

Pubblicato il 10 Giu 2014

Lorenzo Forlani

commerce-shopping-121127155730

In Italia oltre 40 milioni di persone accedono a Internet, di cui oltre il 40% attraverso dispositivi mobili. Le stime del valore attuale delle transazioni e-commerce sono molto variabili ma quella più affidabile le pone al di sopra degli 11 miliardi di euro con una prospettiva di salita sino ad un valore superiore ai 16 miliardi nel 2016. Il tasso annuale di crescita delle vendite on line, anche in un contesto di crisi, è stato sempre elevato (20% medio).

Lo calcola l’Eurispes nel Libro Bianco sulla Mobilità e i Trasporti, presentato oggi a Roma nell’ambito di Citytech, contenitore d’Idee sulla Mobilità Nuova. Il canale B2C, ovvero dall’e-commerce, rappresenta infatti un elemento di novità nello scenario della logistica urbana. Il 60% delle transazioni eseguite è relativo a servizi ma del restante 40%, costituito dall’acquisto di beni, si registra da circa due anni una crescita particolarmente sostenuta.

L’e-commerce ha raggiunto il 9% del valore retail in Europa e il 10% negli Stati Uniti; il 40% delle consegne Ups in Nord America sono relative a beni acquistati on line. È quest’ultima la componente che evidentemente inizia ad avere impatto sul ciclo logistico urbano. Le stime del Politecnico di Milano assegnano alle spedizioni per vendite B2C una quota del 10% del volume totale delle spedizioni nazionali.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Argomenti trattati

Approfondimenti

C
citytech
E
e commerce
E
eurispes
L
libro bianco

Articolo 1 di 4