IL TAKEOVER

Exprivia, nuova offerta su Italtel: esclusiva fino al 30 novembre

Rinnovati i termini per la trattiva one to one e la definizione degli accordi vincolanti. Obiettivo acquisire la quota di controllo, fino al 100% del capitale

11 Ott 2016

A.S.

Nuovo passo nella direzione dell’acquisizione di Italtel da parte di Exprivia. Dopo la manifestazione di interesse già presentata dalla società quotata al segmento Star della borsa Italiana, con la deadline del periodo di trattativa esclusiva inizialmente fissato al 30 settembre e poi prorogata fino al 10 ottobre, è arrivata nelle ultime ore una nuova offerta della società pugliese, “soggetta ad alcune residue verifiche e condizioni – spiega in una nota la società guidata da Domenico Favuzzi – che prevede altresì la contestuale richiesta di estendere il periodo di esclusiva fino al 30 novembre 2016 per il completamento delle trattative e la definizione di accordi vincolanti”.

L’attuale azionariato di Italtel vede Cdrd Investment (Luxembourg) III Sarl (Clayton, Dubilier & Rice) al 48,77%, Telecom Italia Finance (Telecom Italia ) al 19,37%, Cisco Systems International (Cisco Systems ) al 18,40%, Capita Trustees Limited al 10,81% e Cordusio Fiduciaria al 2,65%.

WHITEPAPER
Digitalizzare il manufacturing: dati, spunti ed esempi concreti
Digital Transformation
IoT

L’operazione, che prevede l’acquisizione della quota di controllo, fino al 100% del capitale di Italtel, storico gruppo italiano presente nel mercato delle telecomunicazioni, si inserisce nel percorso tracciato dal piano industriale di Exprivia 2015-2020, presentato lo scorso novembre.

Proprio a metà gennaio, quando fu presentata la manifestazione di interesse, risalgono i primi rumor sul takeover. Quella di Exprivia non è la prima trattativa per la cessione di Italtel, a cui si sono interessati nel tempo diversi gruppi, per ultimi gli indiani di Tech Mahindra.