Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ECONOMIA 4.0

Fabbrica intelligente e Agrifood, il bando del Mise entra nel vivo

Le domande potranno essere presentate dal 22 gennaio. Sul piatto 167 milioni a valere sul Pon Imprese e Competitività 2014-2020 Fesr

11 Gen 2019

Imprese alla sfida fabbrica smart e agrifood. Dal 22 gennaio potranno essere presentate le domande di agevolazione per progetti di ricerca e sviluppo nei settori “Fabbrica intelligente” e “Agrifood”.

La procedura “a sportello” è destinata alle imprese che intendono realizzare, anche congiuntamente tra loro o insieme con enti di ricerca, progetti di importo compreso tra 800 mila e 5 milioni di euro.

Sono disponibili 167 milioni di euro, attraverso finanziamenti agevolati e contributi diretti alla spesa, a valere sul Pon Imprese e Competitività 2014-2020 Fesr.

I progetti devono essere realizzati nelle regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e in transizione (Abruzzo, Molise e Sardegna), con il possibile coinvolgimento, in caso di progetti realizzati in forma congiunta, di unità operative localizzate nelle regioni più sviluppate.

Possono presentare domanda e imprese di qualsiasi dimensione che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all’industria e i centri di ricerca.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

A
agrifood
F
fabbrica intelligente
M
mise