Facebook gabbia dorata, italiani "prigionieri" dei ricordi digitali - CorCom

LA RICERCA

Facebook gabbia dorata, italiani “prigionieri” dei ricordi digitali

Secondo una ricerca di Kaspersky Lab l’82% degli utenti vorebbe abbandonare i social ma teme di perdere amici e foto. E il 34% crede di perdere solo tempo navigando nelle community

18 Nov 2016

L’82% degli italiani vorrebbe abbandonare i social network ma teme di perdere amici e ricordi. Lo rileva uno studio di Kaspersky Lab, secondo cui il 34% crede di perdere tempo sui social network.

Nonostante ciò i nostri concittadini si sentono costretti a rimanere sui social: la maggioranza (56%) teme di non riuscire più a mantenere i contatti con i propri amici, mentre il 18% degli intervistati ha paura di perdere i propri ricordi online, come ad esempio le foto.

“I social network possono essere un vantaggio o un pericolo. Crediamo che ogni persona abbia il diritto di decidere liberamente quale piattaforma usare o lasciare in ogni momento. La vera libertà digitale non deve comportare sacrifici.Gli utenti si devono sentire tranquilli e questo può avvenire se si ha sempre a disposizione una copia criptata di tutti i propri ricordi online”, spiega Morten Lehn, General Manager Italy Kaspersky Lab. La società sta sviluppando il progetto FFForget per aiutare gli utenti a salvare i propri ricordi online e riprendere il controllo dei propri dati.

WEBINAR
16 marzo - Scopri come far conoscere il tuo progetto innovativo a oltre 160 CIO!
Digital Transformation
Marketing

L’app FFForget consentirà di eseguire il backup di tutti i dati dai social network e l’archiviazione criptata per tenerli al sicuro, dando agli utenti la libertà di abbandonare i social in qualsiasi momento, senza perdere nulla.

“Con FFForget vogliamo creare una soluzione che aiuti gli utenti a non avere paura di perdere i propri ricordi a causa di violazioni degli account o attacchi hacker. Soprattutto, chi usa l’app potrebbe abbandonare tranquillamente i social network quando vuole, senza perdere la propria vita digitale”, conclude Lehn.

Argomenti trattati

Approfondimenti

F
facebook
K
Kaspersky Lab
S
social network