Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA TRIMESTRALE

Facebook in chiaroscuro: salgono i ricavi ma gli utili crollano per le troppe spese

Nel secondo trimestre profitti a quota 719 milioni di dollari contro i 791 dello scorso anno. Fatturato a +39%: traina il mobile. Zuckerberg: “Ottimi risultati, restiamo focalizzati sulla qualità dei servizi”

30 Lug 2015

F.Me.

Trimestrale in chiaroscuro per Facebook. Nel secondo trimestre il social ha registrato utili in calo e ricavi in rialzo: nel dettaglio i profitti sono stati pari a 719 milioni di dollari, o 25 centesimi ad azione, contro i 791 milioni, o 30 centesimi ad azione, dello stesso periodo dell’anno scorso. Escluse le poste straordinarie l’eps si è attestato a 50 centesimi per azione, ben 3 cent sopra le attese del mercato.

Crescono però i ricavi, del 39% a 4,04 miliardi battendo le previsioni degli analisti (3,9 miliardi) che sono rimasti tuttavia delusi dall’aumento delle spese (+82% a 2,8 mld). In aumento gli “amici” che sono saliti del 13% a 1,49 miliardi, di cui 1,3 miliardi hanno avuto accesso al loro account dal mobile; quelli che controllano il proprio account quotidianamente sono invece 968 milioni, sotto le attese degli analisti, che puntavano su 970 milioni. A pesare sui conti Facebook è il balzo delle spese, salite nel secondo trimestre dell’82% a 2,8 miliardi di dollari. Una corsa che preoccupa gli investitori, anche se il social network aveva messo in guardia sul fatto che il 2015 sarebbe stato un anno di investimenti con il lancio di iniziative che richiedevano spese.

Il “mobile” si afferma come punto di forza di Facebook: il 72% dei ricavi è stato infatti realizzato dalla raccolta pubblicitaria su dispositivi mobili.

“Anche questa volta siamo davanti a un ottima trimestrale”, ha detto l’amministratore delegato Mark Zuckerberg, aggiungendo: “restiamo focalizzati a migliorare la qualità dei nostri servizi”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

F
facebook
M
mark zuckerberg
S
secondo trimestre