IL ROADSHOW

Facebook, lezione alle Pmi: “Senza web non siete competitive”

Laura Bononcini, responsabile delle relazioni istituzionali per l’Italia: “La banda larga è un’infrastruttura abilitante, ma dobbiamo lavorare sulla formazione e sulle competenze digitali”

Pubblicato il 18 Set 2015

A.S.

boost-your-business-150918131354

L’Italia ha bisogno della banda larga, ma non è tutto qui. Perché l’infrastruttura possa dispiegare tutte le proprie potenzialità è necessario che i potenziali utenti siano ben disposti verso le nuove tecnologie, e capaci di utilizzarle. E’ il messaggio che Laura Bononcini, responsabile delle relazioni istituzionali di Facebook Italia, ha portato alla quarta tappa di “Boost your business”, il roadshow promosso e organizzato da Confcommercio e Facebook, per imparare a conoscere e gestire le risorse, le strategie e gli strumenti di marketing più efficaci messi a disposizione da Facebook: “E’ vero che la banda larga è un’infrastruttura fondamentale, e su questo stiamo facendo passi avanti – ha sottolineato – Ma ci sono ancora tantissimi passi avanti da fare sulla formazione delle imprese e dei ragazzi. Dobbiamo lavorare sulla formazione e sulle competenze digitali”.

“I ragazzi – ha proseguito – hanno una immensa competenza sull’utilizzo dei social network, ma non sempre capiscono che questo può essere uno strumento di lavoro per loro. Secondo un report Deloitte, l’impatto economico e sociale di Facebook in Italia ha generato solo nel 2014 un valore economico pari a sei miliardi di dollari e ha contribuito a creare 70.000 posti di lavoro”.

“Le figure professionali sono svariate – aggiunge Bononcini – ci sono imprese che creano applicazioni che si integrano con la piattaforma Facebook grazie alla quale raggiungono i loro utilizzatori. Poi c’è l’effetto connettività, ovvero tutte quelle aziende che vendono dispositivi per l’accesso a internet piuttosto che aziende di telecomunicazioni”.

“Le piccole e medie imprese rappresentano la spina dorsale dell’economia italiana e, per rimanere competitive – ha concluso – non possono più prescindere dal cogliere le opportunità offerte dal web e dall’innovazione tecnologica e digitale”

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!