Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

CONFERENZA F8

Facebook rivoluziona Messenger: ecco la “chat box” che rimpiazzerà i call center

F8 degli sviluppatori: Mark Zuckerberg svela le prossime strategie. Più funzioni per la piattaforma di messaggistica, potenziamento del live video, più forza alla realtà aumentata. “Sarà possibile condividere tutto con tutti”

13 Apr 2016

Patrizia Licata

È l’evento più atteso per i seguaci di Facebook e delle innovazioni targate Mark Zuckerberg: l’F8, la conferenza degli sviluppatori del social network numero uno al mondo, è stata anche quest’anno occasione per annunciare importanti novità per la piattaforma. Chat bot su Messenger e potenziamento del live video sono i due pilastri su cui Zuckerberg punta per lo sviluppo ulteriore di un network che già conta più di un miliardo e mezzo di iscritti.

Le ‘chat bot‘ sono una forma semplificata di intelligenza artificiale, un settore in cui Facebook intende espandersi. Nella vision di Facebook, Messenger, che ha oltre 900 milioni di utenti al giorno, potrebbe diventare il nuovo canale di punta per far interagire utenti e aziende, rimpiazzando i classici call center. “Pensiamo che dovreste essere in grado di scambiarvi messaggi con le aziende così come lo fate con gli amici”, ha dichiarato Zuckerberg.

Le chat bot appariranno infatti su Messenger per erogare messaggi di aziende, da contenuti per abbonati a aggiornamenti su meteo e traffico, fino a messaggi personalizzati come fatture o notifiche sulla spedizione di merci. EBay è tra le prime aziende che ha già annunciato che userà le chat bot per mandare degli avvisi agli utenti nelle fasi finali delle aste sui prodotti. Gli utenti di Messenger dovranno scegliere consapevolmente, con la procedura dell’opt in, se ricevere messaggi sulla chat bot; nella fase iniziale le pubblicità saranno limitate. Si potranno però inserire immagini e finestre contenenti le cosiddette ‘calls to action’.

Un’altra nuova API è per Facebook Live: Zuckerberg ha spiegato che il lancio del prodotto dedicato allo streaming di video in diretta ha riscontrato enorme successo e quindi ora si potranno trasmettere i video live non più solo dallo smartphone ma da tutti i dispositivi, anche videocamere e droni.

Tra le nuove feature presentate per il social network ci sono il Quote Sharing, per permettere agli utenti di condividere citazioni raccolte nel web o nelle app con i loro amici di Facebook, e il pulsante “Salva” per salvare articoli, prodotti o video che interessano: verranno conservati in una cartella “Salvato” su Facebook. E’ stato introdotto anche Facebook Account Kit, sistema di autenticazione che si basa sul numero di telefono o sull’indirizzo email: gli sviluppatori potranno implementare questa soluzione all’interno di app e siti web, fornendo un’alternativa all’utilizzo della classica password.

La roadmap di Facebook per i prossimi 10 anni punta anche sulla realtà virtuale e la diffusione capillare dell’accesso a Internet, anche nelle aree svantaggiate. Zuckerberg all’F8 ha raccontato i progressi della sua società nella realtà virtuale dopo l’acquiisizione di Oculus Rift e annunciato che sta lavorando su occhiali che potrebbero unire tanto la realtà virtuale che quella aumentata. Zuckerberg ha anche mostrato i video realizzati col sistema di telecamere Facebook Surround 360, per girare in 3D. Per l’accesso a Internet, Facebook ha presentato nuovi strumenti di sviluppo per il suo servizio Free Basics, che permette di accedere a un numero limitato di servizi e siti Internet ed è destinato ai mercati più poveri dove non esiste alcuna connessione al web. Zuckerberg ha dichiarato che 25 milioni di persone in 37 paesi già usano Free Basics.