Fastweb, 3 miliardi di investimenti al 2025. E punta a formare 50mila persone - CorCom

IL REPORT DI SOSTENIBILITA'

Fastweb, 3 miliardi di investimenti al 2025. E punta a formare 50mila persone

Fotografia sugli impegni Esg dell’azienda nell’anno del Covid: 3 miliardi di euro di contributo al Pil, 86% degli acquisti e investimenti effettuati in Italia e 100% dell’energia elettrica da fonti rinnovabili

30 Mar 2021

Veronica Balocco

Si divide in tre macroaree, Fastweb per il Paese, per le persone e per l’ambiente, il nuovo Report di sostenibilità con cui Fastweb ha fornito in questi giorni una panoramica trasparente e dettagliata delle principali iniziative realizzate nel corso del 2020 in ottica ESG (Enviromental, Social, Governance), a testimonianza – spiega – “del forte senso di responsabilità che nutriamo su tematiche strategiche e cruciali, per contribuire concretamente allo sviluppo sostenibile”.
Il documento è stato redatto seguendo le linee guida internazionali del Gri (Global reporting initiative): per confermare la completezza, l’obiettività e la trasparenza delle informazioni rendicontate, Fastweb ha sottoposto il documento a revisione da parte di un ente terzo indipendente.

Digitalizzazione italiana: 3 miliardi di investimenti entro il 2025

“Fastweb per il Paese” raggruppa i progetti della società che hanno un ruolo chiave nell’accelerazione della digitalizzazione dell’Italia.
Secondo il report, Fastweb con la sua attività contribuisce alla crescita del Paese, dando un apporto sia economico, stimato in circa 3 miliardi di euro di contribuzione al Pil, sia sociale, con oltre 29.800 posti di lavoro generati sul territorio nazionale grazie all’attivazione della catena di fornitura. Ben l’86% degli acquisti e investimenti, circa 2 miliardi all’anno, avviene in Italia e costituisce un motore per l’economia del nostro Paese.
Dalla sua nascita, la società ha già investito in innovazione oltre 10 miliardi di euro e ha in programma di investirne altri 3 entro il 2025 per continuare l’evoluzione tecnologica e mettere a disposizione di tutte le famiglie e imprese una connettività di tipo gigabit. Nel corso dello scorso anno, l’azienda ha lanciato la nuova rete Ultra Fwa in 50 città per portare connettività fino ad 1 Gb/s nelle città medio-piccole e acceso la rete 5G mobile in alcuni dei principali comuni del territorio nazionale. Grazie ad un innovativo upgrade tecnologico della rete proprietaria Ftth, è stato poi avviato il raddoppio della velocità da 1 a 2,5 Gb/s in 30 grandi città, per una copertura complessiva di circa 4 milioni di case.
Nel corso dell’anno la società ha accelerato gli investimenti nelle reti per garantire continuità e velocità di connessione anche a fronte dell’esponenziale aumento della richiesta di utilizzo dei servizi di connettività, consentendo così la prosecuzione delle attività lavorative da remoto, la didattica a distanza e il mantenimento delle relazioni sociali. L’azienda ha investito maggiori risorse nel cloud e nella sicurezza per abilitare i servizi di smart working di aziende, università e pubbliche amministrazioni.

WHITEPAPER
Mobility Manager: chi è, che cosa fa in azienda, le competenze e perché è diventato obbligatorio
Smart Mobility
Sviluppo Sostenibile

Responsabilità sociale: obiettivo, formare 50mila persone entro il 2025

“Fastweb per le persone” illustra la strategia dell’azienda a favore della responsabilità sociale verso i clienti, i dipendenti e la comunità.
Tra queste, le iniziative per diffondere le competenze digitali attraverso la Fastweb digital academy, che ha introdotto corsi online interamente gratuiti e rivolti ai giovani in cerca di occupazione, agli insegnanti che affrontano la didattica a distanza, ai lavoratori che necessitano di maggiori competenze per affrontare la rivoluzione digitale in corso. In un solo anno la scuola ha rilasciato oltre 4.600 certificati. Ma il bisogno di formazione è in continua crescita e l’obiettivo è ora quello di aumentare la proposta formativa e di raggiungere le 50mila persone formate entro il 2025.
Fastweb è intervenuta fin dai primi giorni dell’emergenza non solo per tutelare la salute e la sicurezza delle proprie persone, ma anche per sostenere con azioni concrete la comunità: donazioni in denaro agli ospedali in prima linea nella lotta al coronavirus, raccolta fondi con i dipendenti, donazioni di sim e servizi di connettività per favorire la comunicazione all’interno dei reparti di terapia intensiva sia tra personale medico che tra pazienti e familiari, accesso alla rete Wow Fi e servizi di connettività gratuita per favorire la prosecuzione della didattica a distanza e delle attività di formazione da remoto. Inoltre, l’azienda a dicembre ha avviato la creazione di un fondo da 1 milione di euro a favore delle microimprese colpite dalla crisi in collaborazione con Fondazione Cesvi e realizzato un servizio di customer care a supporto della Regione Lombardia per il tracciamento dei soggetti risultati positivi al Covid-19 e per il supporto loro, delle loro famiglie e dei loro cari.

Ambiente: riduzione di 30.500 tonnellate di gas serra entro il 2030

“Fastweb per l’ambiente” descrive le principali iniziative attivate per limitare gli impatti ambientali.
Aderendo all’iniziativa internazionale Science based target initiative, Fastweb ha identificato obiettivi e azioni per ridurre le emissioni di gas a effetto serra di 30.500 tonnellate di anidride carbonica entro il 2030 e contribuire fattivamente al raggiungimento del target globale fissato dall’Accordo di Parigi sul clima. Anche nel 2020 Fastweb ha acquistato il 100% dell’energia proveniente da fonti rinnovabili evitando così di emettere in atmosfera oltre 60.000 tonnellate di CO2.
Anche per il 2020, la società ha rinnovato la collaborazione con Legambiente sul marchio “Fastweb per la sostenibilità” che identifica i prodotti e i servizi che permettono ai clienti di ridurre il proprio impatto sull’ambiente (in termini di riduzione delle emissioni di CO2) rispetto ad altri prodotti più tradizionali presenti sul mercato.

@RIPRODUZIONE RISERVATA