Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA NOMINA

Franco Bernabè è il nuovo presidente di Icbpi

Il chairman uscente Giovanni De Censi rimarrà in Cda come presidente onorario. L’ex presidente Telecom: “Puntiamo a realizzare il gruppo leader nel sistema dei pagamenti”

22 Giu 2016

A.S.

Realizzare attraverso Icbpi il gruppo leader nel sistema dei pagamenti, dotando l’Italia di un grande polo di sviluppo e innovazione in un settore cruciale per la crescita dell’economia digitale, è uno straordinario progetto al quale sono orgoglioso di contribuire assieme a un manager di qualità come Paolo Bertoluzzo“. Con queste parole Franco Bernabè commenta la propria nomina con effetto immediato a presidente di Icbpi, l’istituto centrale delle banche popolari.

L’ex presidente di Telecom era già presidente della controllata CartaSi, e questa nomina costituisce, spiega la società in una nota, “un ulteriore passo nella definizione della nuova struttura di governance del gruppo bancario, dopo la scelta di Paolo Bertoluzzo (ex Chief commercial operations and strategy officer del Gruppo Vodafone, ndr) quale ad di Icbpi e CartaSi“.

La nuova governance, prosegue il comunicato, mira a supportare il gruppo bancario nel consolidamento della propria leadership nel settore dei pagamenti digitali in Italia, posizionandosi come uno dei principali player del settore nel panorama europeo e conferma allo stesso tempo il forte impegno da parte dei soci azionisti a sostenere Icbpi e la volontà di investire in Italia.

Icbpi e tutti i suoi azionisti “desiderano ringraziare sentitamente Giovanni De Censi, che ha ricoperto la carica di presidente fin dal 1995, per l’eccezionale contributo che ha permesso di portare la società al successo in questi 21 anni – conclude la nota – De Censi rimarrà comunque nel cda con la carica di presidente onorario, continuando a portare il contributo della propria esperienza”.

Articolo 1 di 3