Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Giorgio Rapari confermato alla presidenza di Assintel

14 Ott 2016

Giorgio Rapari è stato confermato per acclamazione alla presidenza di Assintel, l’associazione nazionale delle imprese Ict e digitali, che ha appena rinnovato le cariche associative. “Assintel in questi anni è diventata il punto di riferimento concreto per chi fa impresa nel mondo Ict e Digitale – afferma Rapari – Ecco ciò che è e ciò che sarà sempre di più: un’associazione che rappresenti le imprese Ict e digitali su tutto il territorio nazionale, capace di intessere relazioni dalle singole Regioni al Governo per sensibilizzare mercato, società e Pubblica amministrazione sulla trasformazione digitale. Capace di tutelare l’ecosistema digitale a partire dalle piccole imprese, che devono poter contribuire a creare valore senza essere penalizzate negli appalti, nella tassazione, nella normativa. Capace di fare community al proprio interno, per sviluppare reti, sinergie e possibilità di business”.

Con Rapari, si legge in una nota dell’associazione, è stato eletto il nuovo consiglio direttivo: alcune conferme e alcuni nuovi ingressi, con un progressivo affermarsi di aziende che arrivano dalle varie Regioni del Paese. Ecco i 24 nomi: Marco Andolfi (Disignum), Elio Arena (Omicron Sistemi), Elisabetta Baccara (Ware by Soft), Daniela Barbera (SAX System Architecture Consulting & Services), Stefano Baroncini (Atena), Francesca Benati (Amadeus Italia), Rosario Cannizzaro (Adfor), Giovanni Casserà (Gesp), Luciano Cavazzana (Ingenico Italia), Roberto Corraro (Sirecom), Roberto Di Gioacchino (PrsPlanning Ricerche e Studi), Alfredo Gatti (Nextvalue), Paola Generali (Getsolution), Antonio Giugliano (Present), Pierantonio Macola (Smau servizi), Enrico Magni (Lutech), Giovanni Maria Martingano (Ifin Sistemi), Roberto Palazzetti (Osmosit), Giovanni Paone (Nica), Manlio Romanelli (M-Cube), Giuseppe Sarti (Sediin), Emanuele Spampinato (Etna Hitech), Piersergio Trapani (Gruppo 36), Giulio Vada (G Data Software Italia).

Articolo 1 di 5