Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

SICUREZZA

Gli hacker si firmano Facebook, nuova ondata di e-mail ingannevoli

Allarme lanciato da Sophos: l’ultima moda dei cybercriminali è l’invio di messaggi di posta elettronica per invitare gli utenti a confermare o cancellare l’account sul social network. Ma è un cavallo di Troia per installare malware sul pc degli internauti

22 Mag 2012

P.A.

Nuova ondata di mail ingannevoli in Rete, che sfrutta Facebook per installare malware sul pc dell’utente e rubargli i dati personali. La nuova tecnica di hacker e cybercriminali è stata denunciata da Sophos, fornitore di soluzioni di sicurezza, che mette in guardia gli internauti dall’ultima pratica ingannevole che circola online: l’invio di mail nelle quali si invita il destinatario a disdire (o confermare) il proprio account sul social network. Peccato che cliccando sul link indicato nella mail, che semra avere per mittente Facebook, in realtà si venga reindirizzati su un’applicazione di terze parti.

Insomma, sei convinto di trovarti su una pagina di facebook.com, ma in realtà è una trappola: all’utente viene richiesta l’autorizzazione ad eseguire un componente Java sconosciuto sul proprio pc e anche se si dovesse cliccare “no”, continuerà a ripresentarsi la medesima richiesta finché l’utente esasperato non consentirà ad eseguire il componente. Immediatamente, verrà segnalato all’utente che Adobe Flash deve essere aggiornato e, così facendo, verrà installato sul pc un malware che permetterà agli hacker di controllare in remoto il pc e sottrarre dunque i dati sensibili.

Argomenti trattati

Approfondimenti

F
facebook
M
malware
S
sicurezza
S
sophos