Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL RAPPORTO

Gli italiani non rinunciano allo smartphone (nonostante i rincari dei consumi)

Indagine Coop Nomisma: nel 2019 il 54% dei consumatori è propenso a fare acquisti tecnologici. Un’intenzione di spesa seconda solo a quella che prevede viaggi

04 Gen 2019

Anche se nel 2019 si prospetta un aumento per le spese in bollette, utenze e trasporti, gli italiani non intendono rinunciare alla tecnologia. È quanto suggeriscono le previsioni del ‘Rapporto Coop‘, che include il sondaggio di fine anno realizzato in collaborazione con Nomisma. Smartphone e dispositivi digitali sono infatti secondi solo alla voglia di partire. Nel dettaglio, l’83% degli italiani dichiara di pensare di regalarsi un soggiorno o una gita fuori porta (era l’84% nel 2018) e solo il 15% lo esclude. Lo smartphone è una spesa prevista dal 54% degli intervistati, mentre il 30% degli italiani dichiara di non prevederla. Seguono gli acquisti di grandi elettrodomestici (54% a favore e 33% contrari). Scartate nelle previsioni invece l’acquisto di una nuova casa (72% dei no contro il 22% dei sì), o dell’auto ibrida o elettrica (67% dei no contro il 29% di sì). Nel tempo libero l’analogico sembrerebbe avere la meglio sul digitale: alla spesa in contenuti mediali e in streaming si prediligono il cinema (in aumento per il 22% degli italiani), le manifestazioni all’aperto (+19% ), la lettura (+32%) e l’attività sportiva (+34%).

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3