Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

BILANCIO

Il grande balzo di Samsung, sui chip strappata la leadership a Intel

Storico sorpasso nel mercato dei chip di memoria, la rivale americava deteneva lo scettro dal 1992. Trimestrale record: gli utili netti volano del 72,9%, i ricavi del 23,7%

31 Gen 2018

Storico sorpasso nel mercato dei chip: Samsung registra una trimestrale spaziale che la pone nel business dei chip avanti a Intel che deteneva la leadership dal 1992. Un passaggio che già Gartner aveva suggerito un mese fa riferendosi alle quote di mercato. Le vendite dei chip toccano quota 69 miliardi di dollari contro i 63 della rivale americana.

Annunciato anche uno stock split, un frazionamento delle azioni che punta a favorire la diffusione dei titoli tra il pubblico degli investitori retail. Scenario positivo nonostante un’annata segnata dallo scandalo Lee Jae-yong e dal caso del Galaxy difettoso.

Nel quarto trimestre 2017 gli utili netti volano del 72,9% a 12.250 miliardi di won (11,4 mld di dollari) dai 7.080 miliardi dello stesso periodo 2016, con gli utili operativi a 15.150 miliardi (+64,2%). I ricavi balzano del 23,7% a 65.900 miliardi. Ricavi e utili operativi nell’intero 2017 si attestano a 239.500 (+18,6%) e 53.650 miliardi (+83,4%). I titoli in Borsa sono a +5,98% per l’annunciato frazionamento azionario (50 a 1) e del 50% del free cash flow in dividendi.

I profitti netti totali del 2017 di Samsung Electronics salgono a 42.180 miliardi di won (+85,6%). Per quanto riguarda il comparto semiconduttori, i profitti operativi si attestano a 35.200 miliardi nel quarto trimestre, valendo il 65,6% del dato dell’intero gruppo. I conti, precisa il gruppo sudcoreano, beneficiano dell’alta domanda di chip per data center, server, dispositivi mobili e computer. Più limitato l’apporto della “mobile division” a causa delle spese per promuovere la gamma di smartphone Galaxy, mentre tv e display hanno rialzi sottili.

I profitti sembrano ancora immuni dai problemi giudiziari di Lee Jae-yong, vice presidente e ultima genarazione della famiglia fondatrice, in attesa del giudizio di appello verso la condanna a a 5 anni di carcere per un vasto scandalo di corruzione che ha portato all’impeachment della presidente della Repubblica, Park Geun-hyen, decaduta lo scorso anno.

r.c.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

S
samsung

Articolo 1 di 5