Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

L'INDAGINE

I conti di Groupon nel mirino della Sec

Sotto la lente della Consob americana la trimestrale del sito di couponing, la prima comunicata dopo la Ipo di novembre. Gli accertamenti riguardano la regolarità contabile del bilancio

03 Apr 2012

I risultati finanziari di Groupon sono finiti sotto la lente della Sec (Securities and Exchange commission). La Consob americana sta valutando se intraprendere un’inchiesta formale nei confronti del sito specializzato in vendita online di coupon. Nel mirino della Sec, la cui indagine è in fase preliminare, i risultati della trimestrale, la prima comunicata dall’azienda dopo il debutto in Borsa del novembre scorso.

Irregolarità di carattere contabile sono state ammesse dalla stessa Groupon, che venerdì scorso ha rivisto al ribasso i dati di fatturato del quarto trimestre comunicati in precedenza, precisando che i ricavi del periodo sono stati di 492,2 milioni di dollari, 14,3 milioni in meno di quanto annunciato in un primo tempo, dopo aver scoperto di aver effettuato maggiori accantonamenti per i potenziali rimborsi ai clienti. Groupon ha confermato i target per il 2012, ma secondo gli analisti il problema del sito, già emerso in fase pre-Ipo, consiste nell’incapacità dei revisori interni di stare al passo con il boom dei ricavi.

Argomenti trattati

Approfondimenti

C
coupon
E
e-coomerce
G
groupon
S
sec