LA RICERCA

Il mercato dei server rialza la testa: alle spalle la crisi Covid-19

I dati Context: è iniziata la ripresa nel canale di distribuzione IT europeo. I numeri tornano ai livelli pre-Coronavirus. Italia, Spagna e Germania trainano il gruppo. In ritardo Francia e UK

22 Giu 2020

Veronica Balocco

Il mercato dei server nel canale di distribuzione IT europeo è in ripresa: lo affermano gli ultimi dati pubblicati da Context, la società di intelligence di mercato IT. I ricavi dal mercato dei server, che include sistemi server e aggiornamenti, sono tornati al livello pre-Covid nelle ultime settimane. L’immagine è, tuttavia, più sfumata se si osservano gli scenari nazionali.

Le vendite stanno recuperando terreno in Germania, Italia e Spagna e sono entrate in un territorio in crescita positiva. In effetti, Spagna e Italia stanno crescendo positivamente nella settimana 20, che include i ricavi dalla settimana 17 alla settimana 20 in una rotazione su 4 settimane, con rispettivamente + 2,4% e + 9% di crescita anno su anno, mentre la Germania mostra un aumento del + 10,6% nello stesso periodo.

Nel frattempo altri Paesi sono in ritardo. Non ci sono segnali che i distributori in Francia e nel Regno Unito abbiano visto le transazioni riprendersi nelle ultime settimane: la prima ha subito un calo del 37,9% nella settimana 20, mentre il secondo mostra una riduzione dei ricavi del 34%. Il fatto non è del tutto inaspettato poiché, tradizionalmente, una parte minoritaria delle attività infrastrutturali in questi mercati passa attraverso il canale di distribuzione.

Il panel di rivenditori aziendali Context mostra una crescita nelle vendite di server nell’ultimo mese in questi due Paesi, compensando, in una certa misura, l’impressione negativa data dal solo canale di distribuzione. La settimana 18, che include i ricavi dalla settimana 15 alla settimana 18, sta crescendo in Francia del + 14,6% e nel Regno Unito del + 33,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. In questi due Paesi, le vendite di infrastrutture tendono ad essere gestite dai rivenditori aziendali di primo livello, i quali spesso si occupano anche di progetti infrastrutturali di grandi dimensioni e più complessi.

“Con l’allentarsi del lockdown, le organizzazioni più grandi hanno ripreso le loro attività di business, mentre le aziende più piccole sono state più lente nel riprendere le operazioni: questo potrebbe spiegare in qualche modo la differenza nella ripresa delle vendite tra canali di distribuzione e canali aziendali di primo livello”, afferma Gurvan Meyer, Business Enterprise Analyst di Context.

I rivenditori aziendali in Germania e nell’Europa meridionale tendono ad acquistare dai distributori (circa l’80% delle attività dei rivenditori aziendali in Spagna passa attraverso il canale di distribuzione), motivo per cui la ripresa dalla crisi Covid è molto più visibile nei dati del canale di distribuzione per questi Paesi.

“Se, quindi, adottiamo una prospettiva multicanale, possiamo dire con sicurezza che il mercato dei server in Europa è in una fase post-Covid. I distributori in Francia e nel Regno Unito devono ancora recuperare terreno, ma ciò dovrebbe accadere nelle prossime settimane poiché le misure di blocco vengono progressivamente allentate e il mercato continua a vedere una ripresa dell’impatto positivo dei progetti sospesi. Tuttavia, poiché settori come la vendita al dettaglio, l’ospitalità e il turismo lavoreranno a metà regime nei prossimi mesi, non dovremmo aspettarci un boom nelle vendite di infrastrutture nel breve termine”, aggiunge Gurvan.

Distribuzione Context: crescita nelle entrate dalla settimana 17 alla settimana 20 anno su anno

Austria              32.5%
Belgio            -20.6%
Repubblica Ceca -30.5%
Danimarca          -61.5%
Estonia             122.2%
Finlandia             16.2%
Francia              -37.9%
Germania          10.6%
Irlanda              -60.5%
Italia                  9.5%
Olanda      -5.1%
Norvegia             -17.0%
Polonia              92.0%
Portogallo            -8.4%
Spagna               2.4%
Svezia            -4.0%
Svizzera       13.1%
Regno Unito  -34.0%

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

G
Gurvan Meyer

Aziende

C
Context

Approfondimenti

C
covid-19
S
server

Articolo 1 di 5