Imprenditrici a prova di futuro, via al contest GammaDonna. Riflettori sul Women Startup Award - CorCom

GENDER GAP

Imprenditrici a prova di futuro, via al contest GammaDonna. Riflettori sul Women Startup Award

Si amplia il concorso rivolto a donne innovatrici, che quest’anno vede scendere in campo anche Intesa Sanpaolo e Commissione Ue. Le storie selezionate approderanno in Tv su Qvc e Sky

23 Giu 2021

L. O.

Contrastare il gender gap in campo socio-economico attraverso la valorizzazione dell’iniziativa imprenditoriale femminile. E’ l’obiettivo del Premio GammaDonna che torna con due novità: il Women Startup Award di Intesa Sanpaolo Innovation Center e una menzione speciale della Commissione Europea per lo sviluppo sostenibile. Candidature entro il 31 luglio.

Lo scenario italiano del gender gap

Su 6 milioni di imprese in Italia, solo 1,3 milioni sono guidate da donne e meno di 154mila sono quelle giovanili, rispettivamente il 22% e il 2,6% del totale. Sono dati che rivelano “un incredibile spreco di talenti” – questa la definizione di Mario Draghi  – ma anche un grande potenziale inespresso che potrebbe diventare leva di sviluppo economico e sociale, cruciale per il rilancio post-pandemia.

WHITEPAPER
Quali sono i diversi approcci al Design Thinking e quali benefici producono?
CIO
Open Innovation

“L’emergenza sanitaria ha messo drammaticamente in evidenza quanto oggi sia necessario un cambio di paradigma – spiega Valentina Parenti, Presidente GammaDonna – e le imprese innovative a trazione femminile sono un’occasione imperdibile per portare una diversa visione di sviluppo, più lungimirante e più attenta a sostenibilità e impatto sociale”.

Come funziona il contest

Le storie delle imprenditrici finaliste approderanno negli studi televisivi di Qvc per lo “speciale” che sarà trasmesso in prime time sui social di Qvc e di GammaDonna, e sui canali televisivi 32 del digitale terrestre e 475 di Sky. Il retailer multimediale è partner di GammaDonna dal 2017 e anche quest’anno rinnova il suo impegno verso l’empowerment e il supporto all’imprenditoria femminile.

Ad affiancare le finaliste anche la Menzione Speciale per lo sviluppo sostenibile della Commissione Ue, partner istituzionale di GammaDonna.

I premi in palio

Il premio è destinato a imprenditrici che si siano distinte per aver innovato con prodotti o servizi, processi o modelli organizzativi nuovi all’interno della propria azienda, costituita prima del 1° gennaio 2019. Le candidature che entreranno in “short-list Fab40” avranno visibilità e uno spazio sulla piattaforma GammaDonna.

Le 6 finaliste, selezionate da una giuria composta da esperti di innovazione, esponenti del mondo imprenditoriale e investitori,  saranno protagoniste dello Speciale TV registrato negli studi di Qvc Italia e trasmesso a novembre.

In palio un 1 mini-documentario sulla storia di innovazione imprenditoriale; interviste e uscite sui principali media nazionali; la partecipazione al talk-show di empowerment femminile Qvc After Show; un Master della 24Ore Business School; 6 mesi di Business Membership in PoliHub – Innovation District & Startup Accelerator di Politecnico Milano; un training per partecipare al processo di screening del Comitato di Angels4Women per accedere a un investimento tra i 100 e i 500K.

Tra le candidature pervenute saranno inoltre assegnati 2 Award: il Women Startup Award – powered by Intesa Sanpaolo Innovation Center – premierà la startupper più innovativa in ambito Smart city, Smart mobility, Life Science, Healthcare & Medical Devices, Bioeconomy, Media, Entertainment & Gamification, Fashion, Agri-food tech, Cleantech, Energy.

La startup dovrà aver completato almeno un seed round. L’adozione di principi di economia circolare e/o Esg rappresenterà un plus nella valutazione finale. Oltre ad essere protagonista dello Speciale TV e di 1 mini-documentario, la vincitrice si aggiudicherà un coaching con l’imprenditore seriale californiano e business angel Bill Barber, responsabile ufficio valutazione e accelerazione startup di Intesa Sanpaolo Innovation Center. Avrà inoltre accesso a un “Innovation Coffee”, con pitch al network nazionale e internazionale di Intesa Sanpaolo e a stakeholder dell’ecosistema dell’innovazione.

All’imprenditrice che si sia distinta nel campo della comunicazione on e offline è invece destinato il Giuliana Bertin Communication Award, riconoscimento di Valentina Communication, istituito in memoria della sua fondatrice.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3