Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L’INAUGURAZIONE

Indra apre una nuova sede: Milano al centro della digital transformation

Negli uffici di viale Monza uno dei principali poli di sviluppo di Minsait per l’Italia, la business unit nata per rispondere alle sfide della trasformazione digitale. L’Ad per l’Italia Pedro Garcia: Così rispondiamo alla crescita registrata al Nord negli ultimi anni”

02 Gen 2018

A. S.

Il 2018 si apre per Indra con una nuova sede, ampia e all’avanguardia, a Milano, in viale Monza 338. In questa struttura saranno ospitate le attività di Banca & Assicurazione, Energy, Industry & Consumer, Telco & Media, Pubbliche Amministrazioni e Sicurezza, e sarà adottata la Clean Desk Policy (Cdp), che consentirà di ridurre la documentazione cartacea.

Con questa decisione la società, di consulenza e tecnologia che ha le proprie principali aree di attività in Europa e in America Latina individua nella città Lombarda uno dei grandi poli per lo sviluppo in Italia di Minsait. La business unit dedicata alle sfide che la trasformazione digitale pone alle aziende e alle istituzioni.

“La nuova sede di Milano – spiega Pedro Garcia, amministratore delegato in Italia di Indra – rappresenta un importante traguardo per Indra, che sta diventando un attore chiave nell’innovazione e nella digitalizzazione del Paese. A questo fine, era necessario avere una sede più adatta alle nostre potenzialità, aspirazioni e dimensioni al Nord dell’Italia, dove siamo cresciuti negli ultimi anni in modo costante e sostenuto”.

Il trasferimento della sede di Milano, inoltre, spiega la società in una nota, risponde alla crescita dei professionisti della società, dove oggi lavorano più di 700 persone presso le sedi di Roma, Milano, Napoli e Matera. Nel 2017 Indra ha inserito circa 180 professionisti in Italia, superando ampiamente il proprio obiettivo annuale di inserimenti. La maggior parte di essi è inquadrata nell’iniziativa Smart Start, nata per facilitare l’assunzione di giovani laureandi e neolaureati, in grado di promuovere la scommessa di Indra sulla trasformazione digitale e sullo sviluppo di nuove soluzioni e servizi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

D
digital tranformation
I
Indra
I
Indra Italia

Articolo 1 di 5