Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL REPORT

Intelligenza artificiale in crisi di “fiducia”. Privacy nodo cruciale

La survey Fujitsu: i business leader chiedono maggiore trasparenza sui processi decisionali alla base della AI. E più certezze nel trattamento dati personali

30 Lug 2019

L. O.

Senza fiducia nelle nuove tecnologie la digital transformation rischia di non portare i vantaggi promessi. Emerge da Future Insights Global Digital Transformation Survey Report 2019 di Fujitsu, secondo cui le aziende hanno più chance di vincere la sfida della trasformazione digitale se riescono a promuovere fiducia nei nuovi processi basati sull’Intelligenza artificiale e nel trattamento dei dati personali.

Secondo lo studio tre business leader su cinque sono disposti a fidarsi delle decisioni prese da un sistema di AI a patto di poter conoscere le basi da cui scaturiscono. Per due su tre è necessario anche conoscere le linee guida etiche alla base dell’utilizzo delle AI.

“Sembra che i business leader abbiano già raggiunto un livello sorprendentemente alto di fiducia quando si tratta di processi decisionali basati su AI. Soprattutto – dice David Gentle, Director of Strategy and Foresight di Fujitsu – quando si tratta di applicarli al controllo qualità della produzione industriale e a decisioni in ambito sportivo”.

Anche nelle imprese in cui la digital transformation è già in stato avanzato la sfida principale rimane la fiducia, in particolare sul trattamento dei dati personali. Il 72% di dirigenti e decision maker è preoccupato della possibilità che propri dati vengano utilizzati illecitamente da soggetti non autorizzati; ciononostante, il 69% degli intervistati considera accettabile fornire dati personali ad aziende percepite come affidabili, e il 67% esprime la medesima opinione verso le situazioni nelle quali i dati personali possono aiutare a migliorare prodotti e servizi.

“Crediamo – dice ancora Gentle – che la ricostruzione della fiducia sia diventato il pilastro portante sul quale preparare un futuro migliore. I vantaggi prodotti dal digitale sembrano scontati, ma la fiducia nel controllo dei dati personali e le decisioni formulate dalle AI generano preoccupazioni. Ma il fatto che le stesse preoccupazioni siano condivise tra i business leader di tutto il mondo è un segnale positivo”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

D
David Gentle

Aziende

F
Fujitsu

Approfondimenti

A
algoritmi
D
dati personali
T
trust