Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

STRATEGIE

In crisi le vendite dell’iPhone, la Cina li mette in saldo

Alibaba & co applicano sconti fino al 20% sul modello Xr. Intanto Apple si prepara a lanciare, quest’anno, tre nuovi modelli, per risalire la china

11 Gen 2019

La crisi di Apple fa tagliare i prezzi degli iPhone venduti in Cina. Per arginare la contrazione di vendita nel Paese asiatico alcuni retailer specializzati in elettronica di consumo, a partire da Alibaba e Jd.com, hanno infatti messo in sconto i melafonini, offrendoli ai consumatori con prezzi inferiori di circa 118 dollari a quelli di listino. Sono rimasti invece invariati i prezzi degli iPhone in vendita sul sito cinese di Apple, il che potrebbe voler dire che alla base dell’iniziativa potrebbe esserci un preciso accordo tra Cupertino e i principali distributori per testare la reazione del pubblico a una sensibile diminuzione di prezzo. Stando ai dati governativi, il mercato cinese degli smartphone si è infatti contratto del 15,5% nel 2018, ma i brand locali, proprio grazie a un’offerta più competitiva sul fronte dei prezzi, avrebbero sofferto di meno: per più di un analista è l’iPhone a costare troppo, e non solo in Cina.

D’altra parte, secondo Reuters, un portavoce del distributore DoubleRise Beijing Technology avrebbe dichiarato che la scelta è stata fatta in autonomia e che la strategia promozionale è partita senza alcuna richiesta da parte di Apple. Non bisogna in effetti dimenticare che il Capodanno cinese è alle porte e che iniziative del genere sono abbastanza frequenti in vista dei periodi più caldi per lo shopping. Ciò che fa scalpore è il modello scontato: l’Xr è infatti sul mercato da pochi mesi. Vero è che ovunque le vendite dell’Xr sono inferiori alle attese, non solo in Cina. Lo testimonia anche il Wall Street Journal, secondo cui Apple ha intenzione di lanciare tre nuovi modelli di iPhone nel 2019. Di questi, il modello meno costoso, con schermo a cristalli liquidi e non Oled, prenderà il posto proprio dell’Xr. Il nuovo iPhone di punta avrà invece una tripla fotocamera posteriore, mentre gli altri due avranno un doppio sensore. Gli schermi a cristalli liquidi dovrebbero essere dismessi del tutto nel 2020, quando iPhone sarà sinonimo di display Oled in tutte le fasce di prezzo.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3