Italiaonline, la Consob dà l'ok alla quotazione - CorCom

PIAZZA AFFARI

Italiaonline, la Consob dà l’ok alla quotazione

L’offerta pubblica per la società controllata da Naguib Sawiris parte oggi e chiuderà l’8 ottobre. Da metà mese, concluso il roadshow, sarà possibile il listing. Sul mercato il 35% delle azioni

26 Set 2014

A.S.

Luce verde dalla Consob alla quotazione di Italiaonline, la società del magnate egiziano Naguib Sawiris (nella foto), che controlla tra gli altri i portali Libero e Virgilio. Il titolo sarà quotato nel listino del Mercato telematico azionario di Borsa Italiana, con l’offerta pubblica che partirà oggi e terminerà l’8 ottobre: una volta concluso il roadshow, da metà ottobre, sarà possibile il listing.

Per il collocamento istituzionale, secondo quanto riporta MF, è stato individuato un intervallo di valorizzazione indicativa del capitale economico, prima dell’aumento di capitale, compresa tra i 250 e i 300 milioni di euro, pari a un prezzo per azione tra 5 e 6 euro. Post-aumento la capitalizzazione iniziale sarà compresa tra 325 e 390 milioni. Il flottante sarà del 35% circa, vale a dire 23 milioni di azioni, che salirà fino al 40,7% in caso di esercizio integrale dell’opzione greenshoe.

Quindici milioni di titoli proverranno da un aumento di capitale, mentre gli altri 8 milioni saranno messi in vendita da Libero Acquisition, il gruppo tramite cui Naguib Sawiris, già proprietario in passato in Italia di Wind Telecomunicazioni, ha il 100% di Italiaonline. Il 10% circa delle azioni sarà rivolto al pubblico indistinto in Italia e il restante 90% viene riservato agli investitori istituzionali italiani e esteri.