Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

PIAZZA AFFARI

Italiaonline, la Consob dà l’ok alla quotazione

L’offerta pubblica per la società controllata da Naguib Sawiris parte oggi e chiuderà l’8 ottobre. Da metà mese, concluso il roadshow, sarà possibile il listing. Sul mercato il 35% delle azioni

26 Set 2014

A.S.

Luce verde dalla Consob alla quotazione di Italiaonline, la società del magnate egiziano Naguib Sawiris (nella foto), che controlla tra gli altri i portali Libero e Virgilio. Il titolo sarà quotato nel listino del Mercato telematico azionario di Borsa Italiana, con l’offerta pubblica che partirà oggi e terminerà l’8 ottobre: una volta concluso il roadshow, da metà ottobre, sarà possibile il listing.

Per il collocamento istituzionale, secondo quanto riporta MF, è stato individuato un intervallo di valorizzazione indicativa del capitale economico, prima dell’aumento di capitale, compresa tra i 250 e i 300 milioni di euro, pari a un prezzo per azione tra 5 e 6 euro. Post-aumento la capitalizzazione iniziale sarà compresa tra 325 e 390 milioni. Il flottante sarà del 35% circa, vale a dire 23 milioni di azioni, che salirà fino al 40,7% in caso di esercizio integrale dell’opzione greenshoe.

Quindici milioni di titoli proverranno da un aumento di capitale, mentre gli altri 8 milioni saranno messi in vendita da Libero Acquisition, il gruppo tramite cui Naguib Sawiris, già proprietario in passato in Italia di Wind Telecomunicazioni, ha il 100% di Italiaonline. Il 10% circa delle azioni sarà rivolto al pubblico indistinto in Italia e il restante 90% viene riservato agli investitori istituzionali italiani e esteri.

Articolo 1 di 3