LA CESSIONE

Jabil rileva le attività Ericsson di Marcianise

Le due società definiscono i dettagli della vendita in outsourcing dell’impianto Opto Supply in provincia di Caserta. Coinvolti nel passaggio 400 lavoratori. La procedura si concluderà nei prossimi due mesi

27 Gen 2015

A.S.

Sono ormai giunte ai dettegli finali le trattative tra Ericsson e Jabil per la vendita in outsourcing delle attività Opto Supply del sito di Marcianise, in provincia di Caserta.

“In base all’intesa – spiegano le aziende in una nota congiunta – Jabil acquisirà il sito di Ericsson a Marcianise e tutti i dipendenti che saranno impiegati nel ramo d’azienda in oggetto al momento del perfezionamento dell’accordo. Oggi nel sito di Ericsson a Marcianise lavorano circa 400 dipendenti”.

Quello di Marcianise, spiegano le parti, rimarrà un sito fondamentale per il business ottico di Ericsson dal momento che continuerà a fornire i prodotti ottici ai clienti di tutto il mondo. Jabil si è impegnata a mantenere la propria attività produttiva in Italia ed è convinta che focalizzarsi sullo sviluppo di settori contigui all’Electronic Manufacturing Services (Ems) a maggior valore aggiunto rappresenti la giusta strategia per preservare la sostenibilità dei siti di Marcianise e per aprirsi a nuove opportunità di mercato. Il progetto di outsourcing, su legge nella nota, consentirà a Jabil di ampliare la gamma di prodotti e servizi che attualmente è in grado di offrire, aumentando inoltre la competitività dei prodotti e le competenze.

Lo scopo dell’acquisizione dello stabilimento di Ericsson da parte di Jabil è, nell’intenzione delle due società, quello di offrire una più ampia varietà di servizi ai clienti di Jabil, grazie all’abbinamento del know-how e dei punti di forza di entrambe le aziende.

La procedura formale era stata avviata il 27 gennaio, e il completamento della transazione, con l’approvazione delle autorità competenti, è previsto nell’arco dei prossimi 60 giorni.

WHITEPAPER
Trasformazione digitale: le tecnologie più rilevanti per supportare la crescita delle aziende
Digital Transformation

L’esito della trattativa era stato anticipato nei giorni scorsi da Roberta Turi, segretario nazionale della Fiom Cgil, che manifestava perplessità sul futuro dei lavoratori.

Ericsson opera in Italia dal 1918 con circa 5.000 dipendenti (dati di fine 2013), e fornisce tecnologie e servizi ai principali operatori di telecomunicazioni e ad aziende pubbliche e private. Conta nel Paese su 3 centri di R&S, e collabora con i centri di ricerca di clienti e partner, con le istituzioni e le università.

Fondata nel 1876, Ericsson ha la sua sede principale a Stoccolma, ed è quotata all’Omx Nasdaq di Stoccolma e Nasdaq di New York.

Jabil è una società di componentistica elettronica che fornisce servizi di progettazione, produzione e servizi post vendita a società elettroniche e tecnologiche di tutto il mondo. Presente in 24 paesi, offre soluzioni complete e personalizzate ai propri clienti, ed è quotata alla New York Stock Exchange.