L'OPERAZIONE

Just Eat cede il 33% di iFood per 1,8 miliardi. Si profila anche l’uscita da Grubhub

La società di food delivery vende la propria quota alla multinazionale olandese Prosus. Il closing atteso per fine anno. Si punta ad abbattere il debito e a risanare il bilancio

Pubblicato il 19 Ago 2022

Rider Scoober_Just Eat

Just Eat venderà la propria quota del 33% nella joint venture latinoamericana iFood per un ammontare fino a 1,8 miliardi di euro.

La multinazionale olandese di servizi internet Prosus, che ha chiuso l’accordo tramite l’affiliata Mih Movile Holdings BV, pagherà 1,5 miliardi di euro cash alla chiusura dell’accordo e un’ulteriore cifra fino a 300 milioni nei 12 mesi successivi, in base all’andamento della società.  

Proventi per mantenere la solidità di bilancio

Il corrispettivo concordato rappresenta un multiplo del patrimonio netto superiore a 5 volte sugli investimenti nel corso della vita della joint venture. Just Eat ha fatto sapere che userà i proventi dell’operazione per mantenere la solidità del suo bilancio e ripagare le prossime scadenze del debito. L’operazione dovrebbe essere conclusa nel quarto trimestre. 

Il perfezionamento dell’operazione è subordinato all’adozione di una delibera ordinaria di approvazione da parte dell’assemblea della società. Just Eat ha anche fatto sapere di stare lavorando alla cessione parziale o totale della filiale Grubhub.

Fra le principali piattaforme dell’America Latina

La joint venture iFood è guidata da iFood Holdings BV e IF-JE Holdings BV ed è una delle principali piattaforme online di cibo e consegne in America Latina. Il valore dell’investimento di Just Eat Takeaway.com nella joint venture iFood era di 1,744 miliardi di euro al 30 giugno 2022, mentre la quota di Just Eat delle perdite nette attribuibili alla joint venture è stata di 62 milioni di euro nel 2021.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 3