LE TRIMESTRALI

Lenovo e Toshiba al rialzo: crescono fatturato e utili

Pagano le strategie di diversificazione e la forte spinta agli investimenti. E nonostante la crisi dei chip le due aziende tengono testa confermando gli outlook e dicendosi ottimiste anche per i mesi a venire

10 Ago 2022

Veronica Balocco

borsa-120403124409

Fatturato e utili in crescita per Lenovo e Toshiba. Nonostante la crisi delle materie prime, entrambe le società confermano le attese e rivelano un certo ottimismo anche per il prossimo futuro.

Lenovo: utile in crescita dell’11%

Per Lenovo, ricavi e redditività sono in aumento per il nono trimestre consecutivo. L’utile netto del primo trimestre è cresciuto dell’11% su base annua a 516 milioni di dollari Usa; i ricavi sono cresciuti fino a 17 miliardi di dollari, in aumento del 5% su base annua a valuta costante. Il gruppo ha visto i ricavi delle attività non-pc raggiungere il 37%, dimostrando che la strategia di trasformazione basata sui servizi e gli investimenti diversificati ha dato i suoi frutti e sta portando opportunità di crescita futura.

Evento in presenza
SAP NOW, 20 ottobre | Sostenibilità e innovazione per un ecosistema digitale che rispetta il pianeta
Cloud
Datacenter

Investimenti in R&S in crescita del 10%

La crescita di soluzioni e servizi, soluzioni infrastrutturali e business mobile ha aumentato i ricavi di due cifre, contribuendo alla crescita della topline e all’impegno di Lenovo nel raddoppiare la redditività a medio termine. Il gruppo prosegue nell’obiettivo di raddoppiare gli investimenti in ricerca e sviluppo (R&S), ha aumentato gli investimenti in R&S del 10% e ha aumentato l’organico in R&S del 29% rispetto all’anno precedente. Nel complesso, viene segnalato in una nota, il gruppo rimane “ottimista” circa il potenziale di crescita dell’intero settore a lungo termine e le opportunità offerte dagli investimenti in nuovi segmenti di crescita. Il gruppo è “fiducioso di avere, grazie alla propria strategia, esecuzione, competenze per fare innovazione, eccellenza operativa e modello operativo globale/locale, l’agilità e la resilienza necessarie per affrontare con successo qualsiasi macro o micro-sfida”.

Toshiba: utili in crescita del 44% 

Toshiba ha registrato nel trimestre aprile-giugno un aumento degli utili del 44% dovuto anche allo sforzo per lavorare sulla propria immagine e rassicurare gli investitori messo in atto dal colosso tecnologico giapponese. L’utile netto è salito a 25,9 miliardi di yen (192 milioni di dollari), rispetto ai 18 miliardi di yen dell’anno precedente (+43,9%). Le vendite trimestrali sono aumentate di quasi il 2% a 740,7 miliardi di yen (5,5 miliardi di dollari).

Toshiba ha promesso di aumentare le vendite facendo progressi nell’energia pulita, progetti infrastrutturali, servizi dati, dispositivi e attività di archiviazione. La redditività, sottolinea la società, è migliorata grazie ai dispositivi elettronici, soluzioni digitali e di archiviazione e una buona domanda dal settore automobilistico.

Previsioni mantenute nonostante le carenze e l’aumento dei costi

Il conglomerato giapponese ha dunque mantenuto le sue previsioni per l’anno fiscale 2022/23, iniziato il 1 aprile, nonostante l’impatto delle carenze e dell’aumento dei costi dei materiali. Tra aprile e giugno, Toshiba ha subito una perdita operativa di 4,8 miliardi di yen (34,8 milioni di euro), dopo un utile operativo di 14,5 miliardi di yen un anno prima, a causa dell’impatto della carenza di semiconduttori e dell’impennata dei costi dei materiali e della logistica, si legge in una nota. 

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

L
Lenovo
T
Toshiba

Approfondimenti

O
outlook
S
supply chain
T
trimestrale

Articolo 1 di 4