Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL REPORT

L’hi-tech consumer torna alla ribalta: in Italia mercato in crescita del 3%

Dopo un 2017 in leggera flessione, il 2018 si è chiuso con un fatturato a 14,7 miliardi. Traina il comparto telecom. Il canale online (+20%) pesa ora per il 14,6% dell’intero giro d’affari. La fotografia scattata da GfK

08 Feb 2019

Un 2018 positivo per il mercato italiano della tecnologia di consumo, che ha fatto registrare un incremento del 3%, con un fatturato complessivo di 14,7 miliardi di euro. Dopo un 2017 in leggera flessione (per un valore di 14,3 miliardi di euro), il risultato evidenziato dalle rilevazioni GfK segnala il raggiungimento del livello più alto del giro d’affari dal 2010. Tra le ragioni di questa inversione di tendenza c’è sicuramente un’evoluzione del consumatore, sempre più attratto da dispositivi di fascia alta, tecnologicamente avanzati e quindi anche con un prezzo medio più alto. Se le vendite nei punti vendita tradizionali rimangono praticamente invariate rispetto allo scorso anno (+0,5%), continua a crescere a doppia cifra il canale online (+20%), che arriva a rappresentare a fine 2018 il 14,6% delle vendite a valore.

Traina la crescita la performance positiva del comparto Telecom (+6,7%, in controtendenza col dato mondiale), che a fine 2018 è arrivato a generare il 39% del valore complessivo del mercato italiano dei Technical Consumer Goods. Trend in crescita anche per il Grande Elettrodomestico (+3%) e il Piccolo Elettrodomestico (+2,5%) che arrivano a pesare rispettivamente per il 14,4% e il 9,1% del totale mercato. Cresce anche il settore Information Technology/Apparecchiature per l’ufficio (+1,5%), che si conferma essere il secondo per importanza, con una quota pari al 19,2%.

L’Elettronica di Consumo (Audio e Video) registra una piccola flessione (-0,4%) rispetto al 2017, mentre rallenta in maniera più significativa il comparto della Fotografia (-3,6%). Decisamente più negativo il risultato del comparto Home Comfort (-11,9%) e del Media Storage (-15,2%), che però rappresentano solo una piccola quota del mercato italiano della Tecnologia di Consumo.

Rispetto all’andamento del mercato in senso cronologico, si nota una crescita continua a partire dal mese di luglio 2018, con il picco massimo a novembre (+12,9%) grazie alle iniziative promozionali – sia online che offline – legate al Black Friday. Analizzando i diversi settori, i prodotti che nel 2018 hanno contribuito maggiormente alla crescita in termini di fatturato sono stati nell’ordine: Smartphone, Aspirapolvere, Asciugatrici, Headset e Televisori. Il fattore comune, tra tutti questi prodotti, è il successo delle fasce Premium, che continuano a crescere trascinate dalle nuove tecnologie e quindi da un’innovazione sempre più veloce.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link

Articolo 1 di 2