DIGITAL FACTORING

Liquidità immediata per le imprese: la piattaforma digitale di Sace “sblocca” i crediti

Le società di persone e di capitali accredite potranno velocizzare gli iter: dallo sconto di fatture alle operazioni su risorse estere incorporate in titoli di natura cambiaria (promissory notes) fino all’anticipo delle somme vantate nei confronti della pubblica amministrazione. Già smobilizzati circa 190 milioni per oltre 14.000 fatture lavorate

23 Feb 2022

Veronica Balocco

pmi-innovazone-tecnologica-1

Novità importante in arrivo nel percorso di digitalizzazione dell’offerta e dei servizi del gruppo Sace, grazie al rafforzamento della piattaforma di digital factoring di Sace Fct, la società specializzata nel sostegno alla liquidità e alla gestione dei flussi di cassa delle imprese italiane.

Lanciata nel 2019, la piattaforma si è via via arricchita di nuovi prodotti di factoring accessibili online ed è in grado oggi di consentire lo smobilizzo di crediti, anche di importo molto contenuto, a tutte le società – non solo di capitali ma anche di persone – che si accreditano nel sistema. Da oggi, infatti, attraverso una procedura semplice e standardizzata, le imprese possono registrarsi sulla piattaforma digitalfactoring.sacefct.it, in totale autonomia e senza necessità di alcun preliminare invito da parte di Sace Fct, e avviare il percorso di istruttoria, accedendo così, in modo facile e veloce, ai servizi offerti dalla società.

Dal portale di digital factoring è possibile accedere ad una serie di prodotti diversi, che spaziano dallo sconto di fatture verso corporate italiane alle operazioni su crediti esteri incorporati in titoli di natura cambiaria (promissory notes), dall’anticipo di crediti certificati vantati verso la pubblica amministrazione fino ad arrivare ai crediti fiscali e alle operazioni con garanzia del Fondo centrale.

Già smobilizzati crediti per 190 milioni di euro

“Dal lancio della piattaforma ad oggi sono oltre 500 le aziende che hanno avviato l’onboarding digitale e sono stati smobilizzati crediti per un valore totale di circa 190 milioni di euro riferiti a oltre 14.000 fatture lavorate –  dichiara Daniele Schroder, direttore Business solutions di Sace Fct –. Sono numeri che sono destinati ad aumentare anche alla luce della strategicità dello strumento del factoring in questo momento complesso per le imprese in crisi di liquidità. L’ampliamento della nostra offerta digitale a tutte le società di persone e di capitali ci consente di sostenere l’intero tessuto imprenditoriale italiano e di trasformare in liquidità anche i crediti di importi più contenuti, rispondendo alle esigenze manifestate delle aziende”.

WHITEPAPER
Il tempo della digitalizzazione è adesso! Non rimanere indietro, scopri come fare
Dematerializzazione
Digital Transformation

Digitalizzazione dell’offerta

Il progetto di digital factoring si inserisce nel più ampio processo di digitalizzazione dell’offerta avviato già da diversi anni dal gruppo Sace, guidato da Pierfrancesco Latini, che ha consentito di standardizzare e rendere disponibili online le soluzioni assicurativo-finanziarie dedicate al sostegno della competitività delle imprese italiane in Italia e all’estero. Si tratta di un ulteriore passo fatto dal gruppo nel solco della nuova strategia commerciale, con l’obiettivo di rispondere all’evoluzione dei bisogni delle Pmi italiane, attraverso l’ampliamento dell’offerta assicurativa e dei canali distributivi.

L’offerta digitale del gruppo Sace comprende, inoltre, una serie di strumenti di accompagnamento per le imprese come Sace Education – l’hub formativo che propone percorsi gratuiti sull’export e l’internazionalizzazione, sulle strategie green, digitali e infrastrutturali e una formazione accademica certificata in collaborazione con università ed enti formativi – e i prodotti dell’Ufficio studi di Sace, diventati ormai delle vere e proprie bussole per operare consapevolmente sui mercati esteri.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3