LE NUOVE MISURE USA

Meta, verifica preventiva per qualsiasi merger?

L’Antitrust americano prosegue nel procedimento interno avviato contro Zuckerberg per l’acquisizione di Within Unlimited, app di realtà virtuale. Obiettivo: costringere la casa madre di Facebook a chiedere l’autorizzazione prima di impegnarsi in qualsiasi accordo futuro

05 Set 2022

Veronica Balocco

zuckerberg1

La Federal Trade Commission degli Stati Uniti continuerà a perseguire il caso interno avviato contro il ceo di Meta Mark Zuckerberg per l’acquisizione di Within Unlimited, app di realtà virtuale. L’agenzia ha infatti chiesto al proprio tribunale di costringere Meta e Zuckerberg a chiedere l’approvazione della Ftc prima di impegnarsi in qualsiasi accordo futuro di fusione. Il processo è stato fissato per il 19 gennaio.

Avanti con il reclamo interno

L’agenzia ha citato in giudizio Meta e Zuckerberg a luglio per la proposta di acquisizione di Within Unlimited, il creatore della popolare app per il fitness in realtà virtuale Supernatural. Il caso si sta svolgendo in due sedi parallele: un tribunale federale della California ha programmato un’udienza di sei giorni a dicembre per decidere se sospendere l’accordo, mentre la Ftc persegue il suo caso davanti al giudice interno dell’agenzia.

WHITEPAPER
Sai come implementare una rivoluzione dell’IT che parte dai processi più profondi?
Digital Transformation
Software

Nell’udienza che si è tenuta venerdì presso il tribunale interno, il procuratore della Ftc Abby Dennis ha affermato che l’agenzia ha accettato di congedare Zuckerberg dal caso federale, ma non dal procedimento interno perché desidera una soluzione legale più ampia. Il reclamo interno bloccherebbe infatti l’accordo Within e richiederebbe a Meta e Zuckerberg di fornire un preavviso e chiedere l’approvazione della Ftc per future fusioni o acquisizioni. Secondo la legge sulle fusioni degli Stati Uniti, Meta deve solo notificare alla Ftc e alla sua agenzia sorella, il Dipartimento di Giustizia, quando un accordo ha un valore di 101 milioni di dollari o più.

Acquisite quasi 100 società in un decennio

Un’indagine della Camera del 2020 su Facebook ha rilevato che la società ha acquisito quasi 100 società nel decennio precedente, solo una delle quali è stata oggetto di un’analisi approfondita della Ftc. Lo studio della Ftc sulle acquisizioni da parte di Facebook e delle altre quattro grandi piattaforme tecnologiche ha rilevato che hanno acquistato o investito in più di 800 piccole aziende che non richiedevano notifica o revisione della fusione.

L’avvocato di Meta, Mark Hansen, ha affermato che la società intende chiedere alla Ftc di congedare Zuckerberg dai procedimenti interni dell’agenzia. La società ha anche rifiutato di offrire un accordo alla Ftc. “Riteniamo che la fusione dovrebbe essere consentita e dovrebbe andare avanti”, ha affermato Hansen.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5