Microsoft-Nokia, via libera della Ue - CorCom

CONCORRENZA

Microsoft-Nokia, via libera della Ue

Per la Commissione europea il takeover della divisione telefoni da parte del gruppo Usa non solleva problemi di concorrenza: “Le sovrapposizioni sono minime”. Si va verso il completamento dell’acquisizione entro l’anno

06 Dic 2013

L.M.

La Commissione europea ha dato via libera al takeover di Nokia da parte di Microsoft. L’organismo ha concluso che l’accordo non solleverà alcuna problematica relativa alla concorrenza, in particolare perché “le sovrapposizioni tra le attività delle due aziende sono minimali e diversi forti competitor, quali Samsung e Apple, continueranno normalmente a confrontarsi con la nuova entità”.

Secondo la Commissione, il “matrimonio” tra sistemi operativi mobili di Microsoft, applicazioni per mobile e software per mail aziendale con i dispositivi mobili smart di Nokia – scaturito dall’accordo annunciato il 3 settembre scorso – non è destinato a provocare l’estromissione dei rivali dal mercato.

Microsoft ha subito accolto con favore la notizia. “Stiamo aspettando la data in cui i nostri partner in Nokia diventeranno membri della famiglia Microsoft e siamo soddisfatti che la Commissione europea abbia dato il suo via libera al piano senza porre condizioni” ha detto una fonte aziendale a The Verge, testata specializzata.

L’approvazione europea arriva pochi giorni dopo il “disco verde” emanato dal Dipartimento di Giustizia Usa nei confronti dell’azienda fondata da Bill Gates, che vede ora spianata la strada verso il completamento dell’accordo agli inizi del prossimo anno.

L’ex ceo di Nokia, Stephen Elop, dovrebbe ora ricongiungersi a Microsoft per guidare una squadra che si occuperà dei device, che ora comprendono Surface, i dispositivi Windows Phone e le console Xbox games.

Ancora Microsoft non ha spiegato esattamente come intende integrare le linee di modelli Lumia e Asha nell’ambito dei suoi device, ma con ogni probabilità fornirà presto dettagli sui passi futuri, ora che ha ottenuto il via libera di Usa e Ue.

Inizialmente Elop era dato come il più papabile candidato alla successione di Steve Ballmer alla guida di Microsoft, ma ultimamente ha perso quotazioni nel toto-nomine a favore di Alan Mulally, ceo di Ford, e Sataya Nadella, alla guida della divisione cloud ed enterprise di Microsoft

Il gruppo statunitense dovrebbe nominare a breve un nuovo ceo, possibilmente entro la fine dell’anno.

Microsoft aveva annunciato agli inizi di settembre l’acquisto dei cellulari Nokia e dei brevetti della società finlandese per 5,44 miliardi di euro. L’azienda di Redmond pagherà 3,79 miliardi di euro per ”sostanzialmente tutta” la divisione di telefoni Nokia e 1,65 miliardi di euro per la licenza dei suoi brevetti. L’operazione, tutta in contanti, è destinata a cambiare l’industria delle telecomunicazioni sui due continenti.