IL TOTONOMINE

Ministro Innovazione: in testa il leghista Alessandro Morelli

Secondo quanto risulta a CorCom il viceministro delle infrastrutture e della mobilità nel governo Draghi è dato per favorito. Fra gli altri papabili Alessio Butti e Federico Mollicone di Fratelli d’Italia, rispettivamente responsabili per Tlc e Innovazione nel partito

05 Ott 2022

Mila Fiordalisi

Direttore

Palazzo_Chigi_-_Roma_(2010)

Alessandro Morelli ministro dell’Innovazione: è sul senatore leghista, viceministro delle infrastrutture e della mobilità nel governo Draghi, che secondo quanto risulta a CorCom si sta stringendo il cerchio. Anche se “in corsa” ci sono altri nomi, in primis Alessio Butti e Federico Mollicone entrambi di Fratelli d’Italia ed esperti di Tlc il primo e di innovazione il secondo.

La Lega e il ministero a Milano: ipotesi accantonata?

La partita dell’innovazione dunque con tutta probabilità sarà a guida Lega. Ma non dovrebbero essere sparigliate le carte come auspicato dal leader Matteo Salvini in campagna elettorale ha proposto la nascita di un dicastero sull’Intelligenza artificiale con sede a Milano. Proposta che ha incassato molti sì, il primo quello del sindaco Beppe Sala, ma anche molti no e che dunque è statae continua ad essere parecchio divisiva.

WHITEPAPER
Troppe piattaforme IT? Non serve cambiarle! Scopri come farle dialogare
Digital Transformation
Software

Una Commissione per l’Innovazione in Parlamento

Quel che potrebbe prefigurarsi è invece la nascita di una Commissione per l’Innovazione in Parlamento: un disegno di legge è stato presentato lo scorso luglio da un gruppo di parlamentari –  Federico Mollicone di Fdi primo firmatario – che fra l’altro prevedeva l’istituzione di un Ministero dell’innovazione e della sovranità digitale.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5