CONNECTED CAR

Mobileye punta al Nasdaq, Ipo da 50 miliardi di dollari

La società di Intel ha depositato alla Sec il prospetto per la quotazione. L’obiettivo è ottenere fondi per la nascita di nuove fabbriche di chip

03 Ott 2022

Veronica Balocco

auto-connesse-161013134023

Mobileye Global, società di proprietà di Intel che produce processori e software per auto a guida autonoma, ha depositato alla Sec (l’autorità di vigilanza di Wall Street) il prospetto per quotarsi in borsa, al Nasdaq, puntando a una valutazione fino a 50 miliardi di dollari. Dal deposito è emerso che Mobileye intende quotare azioni ordinarie di Classe A (più vantaggi in termini di dividendi, meno diritti di voto), ma non ha fornito il numero di azioni o la fascia di prezzo per l’offerta proposta.
Secondo il prospetto, Intel manterrà la proprietà delle azioni di Classe B (meno vantaggi in termini di dividendi, più diritti di voto) che hanno dieci volte i voti delle azioni di Classe A, conferendole il controllo sul consiglio di amministrazione della società.

Il ceo di Mobileye, Amnon Shashua, ha dichiarato nel deposito alla Sec che 50 aziende stanno attualmente utilizzando la tecnologia dell’azienda su 800 modelli di veicoli. Mobileye ha registrato un fatturato del primo semestre 2022 di 854 milioni di dollari, con un aumento del 21% rispetto al periodo di un anno fa. Nel 2021, Mobileye ha registrato un fatturato di 1,4 miliardi di dollari.

I proventi andrebbero alla costruzione di nuove fabbriche di chip

Intel aveva acquisito Mobileye per 15,3 miliardi di dollari nel 2017 e ad aprile 2022 aveva annunciato l’intenzione di quotarla, spiegando di voler utilizzare parte dei fondi della quotazione per costruire più fabbriche di chip nell’ambito del suo progetto di diventare una fonderia per altri produttori. Fondata nel 1999, basata a Gerusalemme, 3.100 dipendenti in 8 paesi (l’80% impiegati in ricerca e sviluppo, 2900 operativi in Israele), Mobileye ha collaborato nel corso degli anni con Audi, Bmw, Volkswagen, GM e Ford per sviluppare funzionalità di guida e sicurezza avanzate (come l’assistenza alla guida e il mantenimento della corsia utilizzando la telecamera), i chip e il software “EyeQ” (la società dichiara di averne vendute 117 milioni di unità).

WHITEPAPER
ZERO emissioni, traffico e incidenti: ecco i vantaggi della smart-mobility
Automotive
Sicurezza

Ipo tecnologiche al punto più basso da 20 anni

La quotazione di Mobileye cade in un momento in cui il mercato delle Ipo tecnologiche a livello globale è al punto più basso da due decenni. Secondo i dati di Dealogic, le quotazioni negli Stati Uniti hanno raccolto poco più di 7 miliardi di dollari quest’anno. L’anno scorso le Ipo tradizionali avevano raccolto 154 miliardi di dollari. Se la quotazione di Mobileye avrà successo, potrebbe incoraggiare altre società come Instacart, Reddit e ServiceTitan, che hanno posticipato le loro Ipo.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

I
intel
M
mobileye

Approfondimenti

A
Automotive
C
connected car
I
ipo

Articolo 1 di 5