Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA COLLABORAZIONE

Ntt Data Italia, asse con Nettrotter: in Calabria IoT a difesa dell’ambiente

Accordo tra la filiale italiana del colosso giapponese e la controllata della francese Sigfox: sensori intelligenti sparsi sul territorio consentiranno di prevenire il rischio idrogeologico, controllare i livelli di inquinamento e monitorare i parametri agronomici

18 Apr 2016

Andrea Frollà

Applicare le tecnologie IoT al territorio e all’ambiente, grazie a sensori in grado di raccogliere e veicolare i big data. È questo l’obiettivo della nuova collaborazione tra Ntt Data Italia, divisione italiana del colosso giapponese dell’It, e Nettrotter, società costituita per sviluppare in Italia la rete di Sigfox, compagnia francese di wireless network. La partnership sarà concentrata in Calabria e in particolare a Cosenza, dove è già attivo il polo della cybersecurity creato da Ntt Data in collaborazione con Poste Italiane e co-finanziato dal Miur. I laboratori cosentini, interconnessi con altri laboratori situati a Milano, hanno già avviato alcuni test che prevedono l’utilizzo dei sensori basati sulla tecnologia Sigfox di Nettrotter: sperimentazioni per l’agricoltura e per il monitoraggio strutturale che possono essere così gestiti da una consolle condivisa e da remoto.

Il progetto, che prevede anche l’utilizzo congiunto di tecnologie giapponesi, mira a sviluppare le potenzialità dell’Internet Of Things per innovare settori specificamente connessi con le caratteristiche del territorio. Una fitta rete di sensori wireless sarà capace di raccogliere tutta una serie di importanti informazioni per applicazioni fondamentali: prevenzione del rischio idrogeologico, controllo dell’inquinamento e rilevazione dei parametri agronomici. Inoltre, la produzione agricola potrà essere programmata sulla base della redditività del mercato, sfruttando una rete di onde a bassa frequenza.

L’Internet of Things costituirà il nostro futuro, aprendo le porte ad un costante e puntuale monitoraggio ambientale e abilitando forme intelligenti di agricoltura – commenta Giorgio Scarpelli, vicepresidenti della sede di Cosenza di Ntt Data Italia – Le potenzialità dei sensori e l’esperienza di Nettrotter ci garantiscono una base solida sulla quale rendere possibili nuovi scenari futuri, dove i dati saranno compagni quotidiani“.

Il territorio calabrese, aggiunge Carlos Lambarri, Ad di Nettrotter, “essendo soggetto per sua natura a
frane e smottamenti e a fenomeni atmosferici di forte intensità, potrebbe beneficiare di un controllo in tempo reale della situazione di fiumi e montagne
”. Con Ntt Data Italia, conclude Lambarri, “sarà possibile sviluppare soluzioni innovative che spaziano dalla distribuzione di informazioni al cittadino sulla situazione ambientale, all’implementazione di sistemi avanzati di prevenzione dei rischi idrogeologici e alla creazione di piattaforme che sostengano lo sviluppo territoriale promuovendo la sua vocazione specifica, ad esempio turistica o agricola”.

Articolo 1 di 5