Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

CONCORRENZA

Nuova stangata per Google dall’Antitrust Ue, ma stavolta la multa è record

In arrivo la “sentenza” della Commissione Ue per abuso di posizione dominante di Android. Tensione nei rapporti Usa-Europa, il presidente Trump attacca la commissaria Vestager: “La tax lady odia gli Stati Uniti”

17 Lug 2018

Salvo sorprese dovrebbe arrivare domani la nuova maxi-multa della Ue contro Google per abuso di posizione dominante, stavolta per il suo sistema operativo Android. E dovrebbe essere molto più salata di quella da 2,4 miliardi di euro comminata l’anno scorso per il caso Google Shopping, il sistema di comparazione di prezzi che limitava la concorrenza degli altri attori del mercato. Si parla di 11 miliardi di dollari.

La Commissione europea aveva formulato le sue accuse sul caso Android ad aprile 2016, dopo un’indagine che aveva dimostrato come l’azienda obblighi i produttori di smartphone e tablet a pre-installare Play Store (l’app store di Google), il quale può essere scaricato solo attraverso Google Search, il quale a sua volta può essere trovato solo con Google Chrome. In pratica, con questo schema, Google si assicura che le due app siano pre-installate sulla maggioranza dei dispositivi venduti in Europa, visto che l’80% dei devices venduti usa Android. Un modo per consolidare e mantenere la sua posizione dominante

La sanzione potrebbe addirittura polverizzare l’ultimo record in fatto di multe di Bruxelles, detenuto a sua volta da Google.

Il gruppo è stato condannato dalla Commissione europea, il 27 giugno 2017, a pagare 2,42 miliardi di euro per aver abusato della sua posizione dominante nella ricerca online promuovendo il confronto dei prezzi ‘Google Shopping’, a spese di servizi concorrenti.

“La Tax Lady odia davvero gli Stati Uniti” sarebbe il commento di Donald Trump indirizzato a Vestager, riferisce Politico. Il Presidente Usa ha espresso preoccupazioni per il trattamento riservato alle compagnie americane dall’Ue.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

G
google
V
Vestager

Articolo 1 di 5