Obiettivo: creare valore. Il “modello” Inwit fra business sostenibile e governance inclusiva - CorCom

L'APPROFONDIMENTO

Obiettivo: creare valore. Il “modello” Inwit fra business sostenibile e governance inclusiva

Integrità, trasparenza e correttezza i principi cardine votati alla digitalizzazione del Paese e a una risposta efficace per gli stakeholder fondata sull’engagement. Fondamentali le competenze: percorsi ad hoc per upgrade e reskill dei dipendenti e per i neoassunti. Ecco alcune delle priorità del Piano di Sostenibilità e del primo Report Integrato

09 Ago 2021

Enzo Lima

Un modello di business e di governance votato alla creazione di valore. Valore per il Paese – contribuendo alla spinta alla digitalizzazione a supporto degli operatori di telecomunicazione e al raggiungimento degli obiettivi messi nero su bianco dal Governo Draghi nel Pnrr –, valore per gli stakeholder, attraverso la leva dei principi di engagement, sostenibilità e inclusione. È una missione votata alla crescita e alla qualità quella di Inwit, delineata nel Piano industriale 2021-2023.

“Per Inwit l’innovazione e la trasformazione digitale rappresentano leve strategiche per valorizzare know-how ed asset tecnologici e favorire uno sviluppo che integri pienamente tutte e tre le dimensioni della sostenibilità: economica, sociale e ambientale, a partire dalle proprie persone”, si legge nel Report Integrato 2020 della società. Numerose le attività ed i progetti volti a sviluppare i processi tipici di un business sostenibile, tra cui la definizione del Piano di sostenibilità 2021-2023, l’avvio di un processo di stakeholder engagement e la definizione di una nuova matrice di materialità, che ha individuato come principali temi materiali “Etica ed integrità del business”, “Innovazione e digitalizzazione”, ed “Efficientamento e riduzione del consumo di energia” e “Qualità ed inclusività del servizio”.

Inwit si propone come “attore a supporto degli operatori nella digitalizzazione del Paese, contribuendo in maniera significativa alla copertura wireless del territorio italiano, anche in funzione dello sviluppo delle nuove tecnologie, a partire dal 5G e dall’Fwa – si legge ancora nel documento -. La previsione è di sviluppare infrastrutture all’avanguardia per il miglioramento dello standard di vita della collettività e operando secondo un approccio di Open Innovation, basato, oltre che sul dialogo con tutte le risorse interne, anche sulla ricerca di sinergie con l’ecosistema esterno delle università, startup ed enti di ricerca”.

È in particolare dalla governance che parte la sfida. Inwit ha, infatti, deciso di integrare la sostenibilità nelle proprie scelte e strategie aziendali, a partire dalla governance con la costituzione di un Comitato Sostenibilità endoconsiliare. “In linea con il mandato del Global Compact, riteniamo che le organizzazioni debbano promuovere un ambiente sostenibile e fare impresa in società che siano orientate verso il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo sostenibile, come definito dall’Agenda 2030 dell’Onu – puntualizza il Report -. Inwit, coerentemente con tale mandato, ha aderito al Global Compact e ha approvato il Piano di Sostenibilità 2021-2023, sviluppato per contribuire attraverso il suo core business agli obiettivi dell’Agenda Onu”.

Nel fare proprie le indicazioni del nuovo Codice di Corporate Governance, cui Inwit ha aderito lo scorso febbraio, e che sostanzia il “successo sostenibile” nella creazione di valore nel lungo termine a beneficio degli azionisti, tenendo conto degli interessi degli altri stakeholder rilevanti per la società, il Consiglio di Amministrazione ha approvato, il 13 maggio scorso, la policy di Stakeholder Engagement, alla quale è seguito anche il primo Stakeholder Forum.

Integrità, trasparenza e correttezza, i principi fondanti della strategia di sostenibilità. “L’impalcatura è costituita da un Codice Etico e di Condotta che – spiega Michelangelo Suigo, Direttore Relazioni Esterne, comunicazione e sostenibilità di Inwit –, si colloca idealmente a monte dell’intero sistema di corporate governance. Il Codice Etico rappresenta la nostra carta dei valori e fonda in termini programmatici, il corpus di principi cui ispiriamo il nostro agire per una conduzione degli affari eticamente orientata, quindi trasparente, corretta e leale”.

Al fine di assicurare che il comportamento di tutti coloro che operano per conto o nell’interesse della società sia sempre conforme ai principi di legalità, correttezza e trasparenza nella conduzione degli affari e delle attività aziendali, Inwit si è inoltre dotata di un Modello Organizzativo di Gestione e Controllo interno ai sensi del D. Lgs 231/01. La formazione è l’asset fondamentale, mirata all’aggiornamento e all’upgrade delle competenze e rivolta a target molto ampi della popolazione aziendale nonché alla formazione d’inserimento destinata ai neoassunti.  “Il coinvolgimento, il benessere e lo sviluppo delle persone rappresentano uno dei pilastri della strategia di sostenibilità di Inwit, consapevoli che una cultura aziendale orientata ad includere e valorizzare le diversità produca un cambiamento per tutti gli stakeholder, generando un impatto positivo sulla società in cui operiamo”, si legge nel capitolo dedicato al capitale umano in cui si evidenzia che la società contava 206 dipendenti a dicembre 2020 (il 99% con contratto a tempo indeterminato e full-time), con un aumento del 69% rispetto all’anno precedente, incremento riconducibile da un lato la fusione con Vodafone Towers e dall’altro la politica di assunzioni.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4