Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

WALZER DI POLTRONE

Open Fiber “scippa” a Tim l’uomo dell’antitrust

Francesco Nonno passa alla jv Enel-Cdp dove si occuperà di regolamentazione e concorrenza. E non è il primo caso: Stefano Paggi e Luigi Gambardella gli altri “big” in campo

06 Lug 2017

Federica Meta

La guerra tra Open Fiber e Tim si fa anche a colpi di professionalità. La jv tra Enel e Cdp sta pescando tra i manager della rivale per strutturare il suo organigramma: l’ultimo acquisto è Francesco Nonno che in Telecom si occupava di regolamentare e questioni Antitrsut.

Nonno è solo l’ultimo di una serie di top manager transitati da Tim a OF. Uno dei primi arrivi è stato Stefano Paggi che aveva lasciato la compagnia guidata da Cattaneo a marzo e in Open Fiber è andato ad occupare il posto di direttore network operations.

Dopo era stata la volta di Luigi Gambardella, uomo di Tim a Bruxelles fino a marzo quando la sede era stata chiusa a seguito del taglio dei costi. Oggi Gambardella rappresenta la Jv sempre a Bruxelles. Infine nel consiglio di jv siede Elisabetta Ripa, ex Ad di Telecom Argentina.

Argomenti trattati

Approfondimenti

G
gambardella
O
open fiber
T
tim