IL FORECAST

Pc e smartphone, “annus horribilis”. Frenata anche per i telefoni 5G

La tempesta perfetta si abbatte sul mercato: per il 2022 Gartner stima un -9,5% per i computer e -7,1% per i cellulari. Pesano la guerra, le supply chain a singhiozzo e l’inflazione. Crolla la Greater China

01 Lug 2022

Patrizia Licata

giornalista

Gartner device 2022

Il mercato dei device – Pc, tablet e cellulari – è entrato in una “tempesta perfetta” che deprime la domanda e lo trascina nei numeri negativi: le vendite del 2022 sono stimate da Gartner a -7,5%. Si tratta di una media tra le prestazioni dei telefoni cellulari, che “contengono” la perdita a -7,1%, i tablet (-9%) e i Pc, che crolleranno a -9,5%.  

“Una tempesta perfetta di turbolenza geopolitica, inflazione alta, fluttuazioni monetarie e interruzioni delle supply chain ha depresso la domanda dei consumatori e delle imprese in tutto il mondo”, afferma Ranjit Atwal, senior director analyst di Gartner. Tutti i segmenti dei device saranno impattati ma il mercato dei Pc subirà le perdite più ampie. “La domanda di Pc consumer sta seguendo una traiettoria che ci fa prevedere una flessione del 13,1% anno su anno nel 2022, mentre la domanda di Pc business dovrebbe scendere del 7,2%”.

Crollo-record per i Pc in Emea: pesa la guerra in Ucraina

Da un punto di vista regionale, Gartner stima per il mercato dei Pc dell’Emea un crollo record del 14% nel 2022 a causa di una domanda consumer particolarmente debole. L’invasione dell’Ucraina da parte della Russia, l’aumento dei prezzi e la scarsa disponibilità di alcuni prodotti a causa dei rinnovati lockdown per il Covid in Cina sono i principali fattori dietro una prestazione così negativa.

WHITEPAPER
Benefici concreti e sfide della trasformazione digitale: guida pratica e analisi di un caso concreto

A livello globale e considerando tutte le categorie di device (cellulari, Pc e tablet), sono i mercati dell’Europa orientale, inclusa l’Eurasia, e della Greater China a trascinare verso il basso la media delle vendite con i loro risultati in perdita di due cifre.

Nella Grande Cina smartphone a -18%

La Cina è, infatti, nettamente in controtendenza sugli smartphone. Se i cellulari distribuiti nel mondo scenderanno del 7,1% anno su anno nel 2022, gli smartphone faranno un po’ meglio fermando le perdite a -5,8%. Ma nella Greater China i volumi di smartphone distribuiti diminuiranno del 18,3% se i trend attuali saranno confermati nel resto dell’anno.

La Grande Cina ha trainato per due anni l’adozione degli smartphone 5G nel mondo ma il collasso del mercato degli the smartphone nel 2022 implicherà un calo del 2% nei modelli 5G distribuiti, dopo il +65% del 2021.

“All’inizi dell’anno, il mercato dei telefoni 5G nella Greater China era previsto in crescita a due cifre,” afferma Atwal. “L’impatto della politica di tolleranza zero sul Covid in Cina e dei conseguenti lockdown ha drammaticamente ribaltato questo trend. Tantissimi consumatori hanno smesso di comprare beni che non sono primari, tra cui gli smartphone 5G”.

L’impatto sul mercato degli smartphone 5G

Gartner si aspetta per il 2022 vendite mondiali di smartphone 5G a 710 milioni di unità. Si tratta di un incremento del 29% rispetto al 2021, ma è comunque un dato in contrazione rispetto alle stime precedenti.

All’inizio dell’anno lo stesso mercato marciava a ritmi del +47% e il 29% di crescita si traduce in 95 milioni di cellulari 5G non venduti, stima Gartner.

La società di ricerche prevede comunque una ripresa della domanda nel 2023 perché molti utenti di smartphone 4G cambieranno telefono e passeranno a versioni più avanzate compatibili con il 5G.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

G
gartner

Approfondimenti

5
5g
P
pc
S
smartphone

Articolo 1 di 4