Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL PROGETTO

Più digitale per le Pmi italiane, nasce “Boost with Facebook”

Debutto romano per il programma di formazione promosso dall’azienda social e da Edi Confcommercio. Obiettivo facilitare l’accesso delle piccole medie imprese al mercato globale

08 Ott 2019

L. O.

Punta ad accelerare a digitalizzazione delle Pmi “Bost with Facebook”, programma di formazione gratuito al via oggi a Roma. Promosso da Facebook e da Edi Confcommercio il progetto ha come obiettivo l’accesso delle piccole e medie imprese al mercato globale invertendo in questo modo una tendenza che vede solo un 18% di aziende ritenere di aver raggiunto un livello “molto alto” di innovazione digitale.

L’iniziativa romana – prima tappa di un Roadshow che toccherà anche Bari e Padova – è stata organizzata presso Binario F, il centro italiano di Facebook dedicato alla formazione e allo sviluppo delle competenze digitali ospitato presso l’Hub di LVenture Group e Luiss EnLabs alla stazione Termini di Roma. Nel corso dell’incontro un team di esperti ha spiegato come utilizzare con successo Facebook, Instagram e Whatsapp per attrarre nuovi clienti e accelerare l’export.

Pur rappresentando il 67,3% del fatturato nazionale e creando oltre il 99% dei posti di lavoro le Pmi continuano a preferire i canali tradizionali a soluzioni di export digitale. L’80% esporta online ma sempre in affiancamento a strumenti offline e il 56% sostiene che solo una quota marginale del proprio fatturato prodotto all’estero è generato dall’e-commerce. Le stesse Pmi italiane confermano la necessità di formazione perché le competenze digitali sono diventate un requisito imprescindibile e l’87% afferma che le digital skill sono più importanti del percorso scolastico in fase di assunzione di nuovi dipendenti

In Italia 3 piccole e medie imprese PMI su 4 usano Facebook. L’88% di utenti della piattaforma è è collegato con almeno una piccola media impresa. Il 76% usa anche Whatsapp, e il 95% degli utilizzatori dichiara di farlo per comunicare con i clienti.

Al lancio un sito per spingere l’export

In occasione dell’evento “Boost with Facebook”, è stato lanciato anche Made by Italy, Loved by the world, sito accessibile a tutti gratuitamente, promosso da Facebook per aiutare le Pmi a sviluppare il proprio business anche attraverso l’export,  ispirato al principio che “i prodotti realizzati in Italia possano essere conosciuti e apprezzati dal mondo”. Attraverso il  sito, Facebook mette a disposizione strumenti per trovare un’audience globale e per promuovere la propria attività. Sono presenti anche esempi concreti di piccoli imprenditori, come Mukako, Fratelli Saraceni e Velasca, che sono riusciti a crescere e a consolidare la propria attività attraverso le piattaforme digitali.

“Il digitale è una straordinaria opportunità di crescita per le Pmi perché aumenta il loro raggio d’azione e favorisce l’export – dice Laura Bononcini, Public Policy Director Southern Europe di Facebook -. Oggi, oltre 194 milioni di persone nel mondo sono connesse a una Pmi italiana tramite Facebook e il 44% delle Pmi italiane presenti sulla piattaforma ha dichiarato che grazie a Facebook ha potuto vendere i propri prodotti in altri Paesi. Il progetto sviluppato con Edi Confcommercio rappresenta quindi un’opportunità concreta per acquisire competenze digitali per diventare più competitive, crescere sui mercati internazionali e promuovere ulteriormente il made in Italy nel mondo”.

“La mission principale di Edi Confcommercio è quella di colmare il gap culturale che divide gran parte delle Pmi italiane dal mondo digitale – dichiara Alessandro Micheli, Presidente Edi Confcommercio -. La partnership con Facebook fa parte di un processo di informazione e formazione sui temi digitali delle oltre 700mila imprese associate a Confcommercio”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2