Premio di risultato per i lavoratori di Open Fiber - CorCom

LAVORO

Premio di risultato per i lavoratori di Open Fiber

Accordo firmato con i sindacati: il raggiungimento degli obiettivi del piano per la fibra determinerà la corresponsione di 1500 euro lordi. Forte orientamento al welfare

27 Set 2017

F.Me.

Premio di risultato per i lavoratori di Open Fiber. L’azienda ha sottoscritto con Slc, Fistel, Uilcom e con la Rsu gli accordi dedicati. Il meccanismo del premio punta a coinvolgere tutti sull’obiettivo strategico dell’Azienda nel 2017: sviluppare la propria Rete in fibra ottica in maniera veloce ed efficiente, mantenendo al tempo stesso un adeguato livello di redditività. Il pieno raggiungimento degli obiettivi determinerà la corresponsione di 1500 euro lordi (cifra media riferita al personale di 4° livello).

“Si tratta di un primo importante tassello per la nostra strategia di coinvolgimento delle persone sugli obiettivi aziendali e di attenzione alle esigenze personali e familiari dei nostri dipendenti – spiega il direttore Risorse Umane di Open Fiber Ivan Rebernik – Vogliamo realizzare un modello avanzato di Relazioni Industriali e sviluppare un sistema di Welfare che vada incontro ai bisogni delle persone, favorendo meccanismi di conciliazione tra vita privata e lavoro”.

Con l’obiettivo di promuovere motivazione e benessere, il premio potrà esser convertito in tutto o in parte in servizi di Welfare scelti dai dipendenti, beneficiando del regime normativo e fiscale di maggior favore previsto. I principali servizi comprenderanno la previdenza complementare, i servizi alla famiglia (rimborso asilo nido, tasse e libri scolastici), i servizi legati alla cassa sanitaria, il rimborso della quota degli interessi passivi per i mutui, l’acquisto di abbonamenti per il trasporto pubblico, lo sport, la cultura e i viaggi e molto altro.

Per favorire la scelta di conversione del premio in welfare, è stato previsto un meccanismo incentivante che ne incrementa il valore fino ad un massimo del 10 %.

Slc, Fistel e Uilcom congiuntamente alla Rsu hanno espresso soddisfazione per l’accordo raggiunto, sia per le risorse economiche stanziate sia per l’attenzione a temi sociali quali la maternità, l’assistenza familiare e la tutela delle malattie più gravi. Positivo anche, nell’attuale fase di start-up aziendale, il coinvolgimento dei neoassunti.

Per Slc, Fistel e Uilcom con questo accordo si avvia una fase di relazioni industriali improntata sul confronto, sul rispetto delle regole contrattuali e di legge, a tutela dei lavoratori e allo sviluppo dell’impresa.