Ultrabroadband

Preto (Agcom); “Piano Bul, dall’Ue passo decisivo, ora sostegno alla domanda”

Il commissario sottolinea il contributo positivo delle “linee guida dell’Autorità. Garantitremo l’accesso alle reti a parità di condizioni fra tutti gli operatori”

30 Giu 2016

“Il via libera della Commissione europea al Piano nazionale per la banda ultralarga è una gran bella notizia. Anche le aree a fallimento di mercato, quelle periferiche, dove gli operatori non investono, potranno disporre di connessioni Internet ad alta velocità. Un contributo importante alla competitività e alla crescita del Paese, che aiuta a superare il divario che ci separa, in questo settore, dagli altri Stati europei”. È quanto dichiarato dal Commissario Agcom Antonio Preto. “L’Autorità con le sue linee guida ha contribuito a orientare le scelte del Governo e garantirà l’accesso alle reti a parità di condizioni tra tutti gli operatori, che potranno così farsi concorrenza tra loro nei servizi da fornire agli utenti”, precisa il Commissario. “I bandi di gara già pubblicati per sei Regioni e gli altri che seguiranno nei prossimi mesi per la realizzazione e la gestione delle reti contribuiranno a massimizzare il valore dell’investimento pubblico”.

“L’approvazione della Commissione europea è un passo decisivo”, conclude Preto. “A questo ora si deve ora aggiungere il sostegno alla domanda, affinché le reti in fibra siano sfruttate appieno nell’interesse dei consumatori e delle imprese”.

Call4ideas CARDIF
Il Next Normal di Open-F@b?Call4Ideas. Proponi il tuo progetto innovativo!
Digital Transformation
Open Innovation