Rcs accelera sulla vendita di Veo Television - CorCom

LA TRATTATIVA

Rcs accelera sulla vendita di Veo Television

Il gruppo editoriale preme su più fronti per la dismissione della controllata spagnola, ma secondo fonti finanziarie non c’è ancora nessun accordo. Le frequenze della tv valgono 50 milioni di euro

10 Dic 2015

Andrea Frollà

Rcs Mediagroup stringe sui tempi di cessione riguardo Veo Television. Per la controllata spagnola ci sono sul tavolo più di un’offerta, come quella del gruppo audiovisivo Secuoya che fa capo al giovane imprenditore spagnolo Raul Berdones. Il gruppo editoriale italiano, che controlla i due quotidiani Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport, è insomma alle prese con trattative su più fronti e secondo fonti finanziarie citate da Radiocor “nulla per ora è stato concluso, i negoziati proseguono”.

L’interesse per Veo Television è ovviamente legato alle due licenze della controllata per il digitale terrestre della tv spagnola, cioè alle due frequenze occupate dai canali 13 Tv e Discovery Max che secondo le fonti interpellate dall’agenzia di stampa hanno un “valore stimabile in oltre 50 milioni”.

Recentemente Riccardo Taranto, direttore finanziario di Rcs, ha spiegato che la vendita è attesa entro i primi mesi del 2016, se non addirittura per fine anno. La cessione dell’asset, ritenuto non più strategico, fungerebbe da boccata d’ossigeno per un gruppo che dovrà varare la proroga della delega all’aumento di capitale fino a 200 milioni, in occasione dell’assemblea azionisti del 16 dicembre. Ma anche il nuovo piano industriale, che dovrebbe uscire dal cda del 18 dicembre, particolarmente atteso dalle banche finanziatrici che premono per definire gli accordi sul rifinanziamento del debito.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link