INFORMAZIONE

Record CorCom: oltre un milione di pagine viste

Nell’ultimo mese. Quasi quattro minuti e mezzo di permanenza media nel sito. 254mila utenti unici, 383mila sessioni. Un successo che premia la nostra qualità informativa

26 Nov 2015

Oltre un milione di pagine viste nell’ultimo mese: 1.005.120 a voler essere pignoli. È il numero di page view che, da lunedì 26 ottobre a ieri, Google Analytics accredita al sito di CorCom, www.corrierecomunicazioni.it. È un risultato di assoluto prestigio per un sito come il nostro che non si rivolge a un pubblico di massa ma ha fra i propri lettori essenzialmente la community italiana dell’economia digitale. Questo grazie ad un orientamento informativo economico che mira ad offrire sempre ai propri lettori contenuti di qualità: dalle notizie, ai commenti, alle interviste ai più importanti protagonisti e stakeholder del settore. Un sito essenzialmente business to business, dunque, e non certo consumer oriented dove, ovviamente, le cifre in ballo sono del tutto diverse.

Si tratta di un risultato, quello testimoniato da Google Analytics, che certifica anche nei numeri la leadership informativa di CorCom, punto di riferimento della community italiana del digitale nell’ambito dell’informazione online, oltre che in quella cartacea che abbiamo ottenuto col nostro quindicinale CorCom (nato come Corriere delle Comunicazioni) che proprio a maggio di quest’anno ha festeggiato il decennale. I dati forniti da Google Analytics rappresentano pertanto un’ulteriore testimonianza che la qualità informativa premia ed è un fattore di successo anche su Internet.

A rendere ancora più significativi i risultati della nostra informazione online sono i 253.863 utenti unici per 383.145 sessioni complessive registrati nel periodo in esame. I nostri sono lettori molto fedeli, visto che il 45,2% di essi è rappresentato da “returning visitors”. L’attaccamento dei lettori e l’interesse all’informazione proposta sono anche testimoniati dal numero di pagine viste: 2,62 in media per sessione. Di assoluta rilevanza anche la permanenza media sul sito: 4 minuti e 22 secondi, a conferma che si tratta di lettori “veri” e non di cifre gonfiate da operazioni di marketing che a volte si fanno su Internet per aumentare artificiosamente i click.

Risultati importanti, dunque, che ci stimolano ad andare avanti per raggiungere risultati ancora più ambiziosi. Stimolati dall’interesse con cui i nostri lettori ci gratificano e senza il quale il nostro lavoro perderebbe il suo senso.