L'INIZIATIVA

Sace sbarca nel metaverso con la prima Job Fair

I dipendenti, con i loro avatar, usciranno dagli uffici per incontrare negli stand virtuali le ragazze e i ragazzi che potranno conoscere e approfondire la mission, il purpose e le attività del Gruppo. Chimirri: “Tecnologia moltiplicatore del potenziale umano”

Pubblicato il 27 Nov 2023

image-4

Il gruppo Sace ha organizzato, per la prima volta nel settore, una Job Fair nel metaverso: si terrà il 1 dicembre e applicherà la più moderna versione della realtà virtuale alle attività di acquisizione dei nuovi talenti e di employer branding.

“Con questo evento Sace lancia ufficialmente la sua nuova employer value proposition, posizionandosi sul mercato del lavoro come employer che mette le persone al centro dell’agenda di business offrendo un ambiente organizzativo dove fiducia, trasparenza, empowerment, accountability, feedback, sperimentazione ed innovazione sono i tratti distintivi”, ha dichiarato Gianfranco Chimirri, chief people officer di Sace.

La Job Fair nel metaverso sarà l’occasione per il gruppo assicurativo-finanziario controllato dal Ministero dell’economia e delle finanze di incontrare le nuove generazioni, farsi conoscere e dialogare.

 Job Fair Sace, incontro con i giovani talenti nel metaverso

Dalle 11.00 alle 13.00 del primo dicembre, 30 persone del gruppo Sace, attraverso i loro avatar, usciranno dai loro uffici per incontrare negli stand virtuali le ragazze e i ragazzi che potranno così conoscere e approfondire la mission, il purpose e le attività del gruppo, le varie linee di business, i prodotti assicurativo finanziari e i servizi alle imprese. Un’esperienza online unica, tra colloqui conoscitivi, networking room, gamification e sfide con quiz a tema Sace.

WHITEPAPER
Sistemi Natural Language Processing per il marketing, strumenti e rischi: il test
Natural Language Processing (NLP)
E-Learning

“In Sace crediamo fortemente nel ruolo insostituibile delle persone, portatori di significato, leader del cambiamento al servizio delle imprese italiane per la crescita del benessere collettivo. Ma siamo altrettanto convinti che strumenti e tecnologie potranno moltiplicare il potenziale di ciascuno di noi, tra fisico e virtuale, alle prese con nuovi linguaggi da comprendere e accelerare”, ha affermato Chimirri.

La tecnologia è firmata da Coderblock

La prima Job Fair nel metaverso è stata realizzata in collaborazione con Coderblock, la tech company palermitana sbarcata nell’ultimo anno a Miami per espandersi nel mercato statunitense. Nata nel 2015 con un innovativo spazio di lavoro condiviso, Coderblock si è evoluta in una piattaforma online dedicata alla creazione di esperienze virtuali immersive per diventare un nuovo canale di marketing e lead generation per pmi e grandi aziende.

La tecnologia si è quindi sviluppata nella direzione del metaverso, con la creazione di un open world virtuale gestito dagli utenti e costituito da terreni virtuali su cui costruire esperienze personalizzate. La piattaforma è accessibile online da desktop e tramite app mobile e prevede la creazione di una propria identità digitale, tramite il proprio avatar personalizzabile, di esperienze di gamification all’interno di ambienti virtuali realizzati in 3D con elementi e oggetti interagibili ed Npc (personaggi non giocanti) in grado di guidare l’intera journey.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Argomenti trattati

Aziende

S
sace

Approfondimenti

M
Metaverso
R
realtà virtuale
T
talenti

Articolo 1 di 2