Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA PARTNERSHIP

Salesforce alla conquista della Cina: accordo con Alibaba

L’azienda cinese sarà fornitore esclusivo del provider americano. Obiettivo: portare alle imprese internazionali operanti in Asia una soluzione in linea con le normative di Pechino sulla conservazione dei dati

25 Lug 2019

Patrizia Licata

giornalista

Salesforce, il colosso americano del cloud e del Crm, parte alla conquista dei clienti enterprise attivi in Cina stringendo un’alleanza strategica con Alibaba. La partnership col big cinese dell’e-commerce, infatti, fa sì che Alibaba diventi fornitore esclusivo di Salesforce per i clienti di Cina, Hong Kong, Macau e Taiwan. Salesforce sarà l’unica suite di prodotti Crm enterprise venduta da Alibaba.

La piattaforma Crm (Customer relationship management) che Salesforce venderà in Cina e nei mercati collegati include i prodotti Sales cloud, Service cloud, Commerce cloud e Salesforce platform.

“Tutto quello che fa Salesforce ruota intorno a un obiettivo: il successo dei nostri clienti“, si legge nella nota sul blog del provider americano. “E un numero crescente di nostri clienti multinazionali ci chiede di dar loro supporto in qualunque regione del mondo facciano business. Per questo oggi Salesforce annuncia una partnership strategica con Alibaba, un leader dell’innovazione che aiuta i suoi clienti a trasformare il modo in cui promuovono e vendono tramite Alibaba cloud e Tmall”.

“L’infrastruttura avanzata e sicura di Alibaba e la sua conoscenza approfondita di questi mercati daranno nuova forza alle strategie dei nostri clienti globali con una soluzione che soddisfa le necessità del business locale”, afferma Salesforce.

La partnership include il futuro sviluppo congiunto di prodotti e soluzioni per i clienti che vogliono operare in Cina.

L’accordo permette a Salesforce di cogliere le opportunità del mercato cinese dei prodotti software enterprise, ancora in fase di piena espansione. Le dà inoltre un modo efficace di adeguarsi alla normativa cinese sulla sicurezza dei dati, la Cybersecurity Law, che obbliga tutte le aziende attive in Cina a conservare i dati dei clienti cinesi in server collocati in Cina.

Alibaba a sua volta si dota di una suite di prodotti rivolti alle imprese rispondendo a una domanda di mercato in forte aumento. Finora il colosso cinese dell’e-commerce non aveva in catalogo una piattaforma equivalente a quella di Salesforce per servire le tante imprese che vendono sui suoi marketplace o che usano i suoi servizi di cloud computing.

Per Salesforce l’accordo rientra anche nella strategia di diversificazione dei mercati raggiunti. L’azienda americana ha un business ancora largamente dipendente dalle Americhe, dove origina il 70% delle vendite; il 20% è realizzato in Europa e solo il 10% in Asia. La suite Crm – che incontra le esigenze delle aziende, grandi e piccole, di essere competitive servendo al meglio i clienti – è una colonna portante della strategia di espansione su nuovi mercati. Sulla stessa linea si collocano i recenti investmenti in Uk, Irlanda e Francia volti ad aumentare la presenza anche sul nostro continente.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

A
Alibaba
C
cina
C
crm
S
salesforce

Articolo 1 di 4