Salesforce, Block esce di scena. A Benioff le redini - CorCom

CAMBIO AL VERTICE

Salesforce, Block esce di scena. A Benioff le redini

Svelati i numeri del quarto trimestre: i ricavi crescono a 4,85 miliardi di dollari. L’utile netto è in rosso ma risultati e guidance sono sopra le attese. Via all’acquisizione di Vlocity per 1,33 miliardi

26 Feb 2020
DAVOS/SWITZERLAND, 24JAN13 - Marc R. Benioff, Chairman and Chief Executive Officer, Salesforce.com, USA; Young Global Leader Alumnus gestures while speaking during the session 'Enterprise Dynamism - Unleashing Entrepreneurial Innovation' at the Annual Meeting 2013 of the World Economic Forum in Davos, Switzerland, January 24, 2013.Copyright by World Economic Forumswiss-image.ch/Photo Moritz Hager

Salesforce.com ha annunciato le dimissioni del co-Ceo Keith Block: l’altro co-Ceo, Marc Benioff, resterà l’unico alla guida dell’azienda del cloud e delle applicazioni Crm. Salesforce ha anche comunicato i risultati del suo quarto trimestre fiscale; nonostante l’utile netto in rosso, le prestazioni superano le attese degli analisti. Il titolo ha tuttavia perso il 3% a Wall Street: la notizia dell’uscita di scena di Block è stata accolta negativamente perché il top manager era considerato il successore di Benioff (che ha fondato Salesforce nel 1999).

Block è entrato in Salesforce dopo aver lavorato per Oracle nel 2013, col ruolo di president e vice chairman. Nel 2016 è stato promosso a chief operating officer e ad agosto 2018 è diventato co-Ceo a fianco di Benioff. Resterà nell’azienda come consulente ancora per un anno, si legge in una nota per la stampa.

La trimestrale

Nel trimestre chiuso il 31 gennaio Salesforce ha riportato Eps pari a 66 centesimi di dollari per azione, contro i 56 centesimi previsti dagli analisti sentiti da Refinitiv. I ricavi ammontano a 4,85 miliardi di dollari, contro i 4,75 miliardi attesi, e rappresentano una crescita di quasi il 35% anno su anno. L’azienda ha riportato una perdita netta di 248 milioni di  dollari contro l’utile di 362 milioni di un anno prima.

Salesforce ha indicato lo scorso novembre che userà l’infrastruttura cloud della rivale Microsoft. L’azienda sposterà il suo servizio Marketing Cloud sull’architettura pubblica Azure di Microsoft, una rivoluzione che mette da parte la storica rivalità tra le due società. Oltre ad adottare Azure, Salesforce svilupperà anche la tecnologia per integrare i suoi prodotti e servizi di vendita in cloud con l’app di comunicazione Teams di Microsoft.

WHITEPAPER
Migliorare la fatturazione elettronica: vantaggi concreti da AI e ML
Dematerializzazione
Digital Transformation

Gli analisti di Stifel (che hanno un giudizio “buy” sul titolo Salesforce) hanno scritto in una nota che da loro fonti risulta che Salesforce ha siglato cinque accordi di licensing con grandi aziende della Fortune 100 nel corso del  quarto trimestre fiscale.

La guidance

Per il trimestre in corso (primo trimestre fiscale 2021) Salesforce prevede Eps adjusted fra 70 e 71 centesimi e ricavi compresi tra 4,875 e 4,885 miliardi, al di sopra delle previsioni degli analisti (70 centesimi per l’utile e 4,84 miliardi per il fatturato).

Per l’intero anno fiscale 2021, Salesforce stima Eps adjusted compreso fra 3,16 e 3,18 dollari e ricavi di 21-21,1 miliardi, anche qui al di sopra delle attese del mercato (Eps a 3,11 dollari e ricavi a 20,93 miliardi).

L’acquisizione di Vlocity

Insieme alla trimestrale Salesforce ha annunciato di aver acquisito Vlocity, fornitore di software per il cloud e il mobile costruito sulla piattaforma Salesforce per la cifra  di 1,33 miliardi di dollari. Vlocity è stata fondata a San Francisco nel 2014 e conta oltre 1.000 dipendenti. La guidance fornita da Salesforce include l’impatto di questa acquisizione, ha affermato il direttore finanziario Mark Hawkins. Il Ceo Benioff ha chiarito che per ora Salesforce non prevede ulteriori operazioni di M&A.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

M
marc benioff

Aziende

S
Salesforce

Approfondimenti

C
Cloud

Articolo 1 di 3