IL BANDO PNRR

Mobility as a service, 16 milioni per 7 progetti pilota

Dopo Milano, Roma, Napoli, Bari, Firenze e Torino la sperimentazione si allarga alle Regioni e alle Province autonome. Si punta allo sviluppo di servizi innovativi per i cittadini e per la gestione intelligente dei trasporti sul territorio. Le proposte dovranno essere presentate entro al 31 maggio. Il sottosegretario Butti: “Grazie alle tecnologie digitali guardiamo a un nuovo concetto di mobilità a beneficio della collettività e dell’ambiente”

Pubblicato il 14 Apr 2023

Transportation,And,Technology,Concept.,Its,(intelligent,Transport,Systems).,Mobility,As

Mobilità innovativa, stanziati 16 milioni di euro per estendere la sperimentazione dei nuovi servizi in Italia e individuare 7 nuovi progetti pilota. Nel mirino un nuovo concetto di mobilità che permetta ai cittadini di usufruire di diversi mezzi di trasporto pubblico e privato, attraverso una app con cui possano pianificare e pagare gli spostamenti.

Cosa prevede il nuovo avviso

Dopo il successo dei primi avvisi che hanno portato prima alla selezione di Milano, Roma e Napoli, e poi di Bari, Firenze e Torino, il Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri in coordinamento con il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti stanzia infatti nuove risorse dal Pnrr per estendere la sperimentazione alle Regioni e alle Province Autonome.

L’investimento rientra nella misura 1.4.6 del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e punta a favorire lo sviluppo di servizi innovativi di mobilità per i cittadini e per la gestione intelligente dei trasporti sul territorio, attraverso la condivisione di informazioni e la creazione di servizi su misura.

Nuovo concetto di mobilità

“Con questo nuovo avviso – dice il Sottosegretario di Stato con delega all’Innovazione tecnologica, Alessio Butti – anche le Regioni e le Province Autonome potranno testare soluzioni di mobilità innovativa nei loro territori. Grazie alle tecnologie digitali guardiamo a un nuovo concetto di mobilità per semplificare gli spostamenti, migliorare la viabilità, offrire strumenti sempre più efficienti che aumentano la qualità della vita dei cittadini e stimolano la nascita di nuovi servizi, a beneficio dell’intera collettività e dell’ambiente”.

Modalità di partecipazione e tempistiche

Regioni e Province Autonome potranno inviare le loro proposte fino al 31 maggio 2023. Le attività previste per il progetto proposto dovranno concludersi entro il 30 giugno 2026.
L’Avviso ha una dotazione complessiva pari a 16.100.000 euro e l’importo finanziabile, per ciascuno dei sette progetti che verranno selezionati, è pari a 2.300.000 euro. Tutte le informazioni sono disponibili su questo sito.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 3