Smartphone, Xiaomi scala i top vendor e scalza Apple dal podio - CorCom

LA CLASSIFICA

Smartphone, Xiaomi scala i top vendor e scalza Apple dal podio

L’azienda cinese conquista il terzo posto nel ranking di Canalys, finora occupato dalla Mela che scende in quarta posizione. Samsung conferma il suo dominio, seguita da Huawei

30 Ott 2020

Veronica Balocco

Primo posto per Samsung, seguito da Huawei e Xiaomi, autore di una scalata che scalza dal terzo posto, relegandola al quarto, addirittura Apple. E’ una storia di parziali conferme e di inattese sorprese l’ultimo rapporto Canalys (Q3 2020), la classifica dei top vendor per smartphone distribuiti nel terzo trimestre del 2020.

Secondo l’indagine, le spedizioni di smartphone in tutto il mondo hanno raggiunto 348 milioni di unità, con un calo dell’1% rispetto all’anno precedente. Ma sono aumentate del 22% rispetto al Q2 2020. Fra le performance più significative spicca senz’altro quella di Xiaomi, brand nato nel 2010 attivo oggi in oltre 90 mercati in tutto il mondo e creatore della più grande piattaforma IoT consumer con 271 milioni di dispositivi intelligenti connessi. L’azienda, quotata alla borsa di Hong Kong, si è classificata al terzo posto, raggiungendo 47,1 milioni di unità con una crescita del 45%. Stabile il primato di Samsung che fa registrare una crescita del 2%, mentre è in calo Huawei (-23%), che tuttavia mantiene il secondo posto. Calo limitato, solo dell’1%, per Apple, che tuttavia non riesce a far fronte all’avanzata di Xiaomi e passa dal terzo al quarto posto.

Il GM Liu: “Innovazione, la nostra parola d’ordine”

WHITEPAPER
Vita da CEO: quali sono gli strumenti necessari ai manager per vincere le sfide professionali
CIO
Digital Transformation

“Siamo orgogliosi di questo traguardo raggiunto, nonostante il periodo davvero delicato che tutti noi stiamo vivendo – afferma Leonardo Liu, General Manager di Xiaomi Italia -. Questa è un’ulteriore dimostrazione dell’impegno e della passione con cui operiamo per mantenere le promesse fatte. Nel prossimo decennio continueremo a lavorare seguendo i nostri principi guida, non smettendo quindi mai di ricercare innovazione e di esplorare nuove strade per offrire la migliore tecnologia al miglior rapporto qualità-prezzo. Vogliamo soprattutto ringraziare i nostri fan per la fiducia dimostrata nella nostra azienda e nei nostri prodotti perché senza di loro non saremmo riusciti a raggiungere un risultato così eccezionale”.

Dalle altre classifiche conferma per Xiaomi

Alla classifica Canalys si affiancano intanto i risultati preliminari pubblicati da IDC nel Worldwide Quarterly Mobile Phone Tracker. Secondo il report, il mercato mondiale degli smartphone ha mostrato segni di miglioramento nel terzo trimestre del 2020 con spedizioni in calo di appena l’1,3% rispetto al 2019. Questo è da attribuire in gran parte alla riapertura delle economie di tutto il mondo, a seguito del graduale allentamento delle restrizioni imposte per contrastare la pandemia Covid-19. Anche i dati di IDC accendono i riflettori su Xiaomi, evidenziando che l’azienda ha spedito 46,5 milioni di dispositivi conquistando così il terzo posto a livello globale, battendo per la prima volta Apple con una quota di mercato del 13,1% e una crescita del 42,0%. Tutto questo grazie ai guadagni in India e alla forte e continua presenza in Cina, che ha rappresentato il 53% del volume di spedizioni dell’azienda nel Q3 2020.
Conferma finale anche dallo studio Market Monitor Service di Counterpoint, da cui emerge che Xiaomi è cresciuta del 75% QoQ conquistando il 13% delle quote di mercato del trimestre.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3