LE PREVISIONI

Software defined network, mercato al galoppo: entro il 2028 supererà i 60 miliardi

MarketsandMarkets stima un Cagr del 19,7% spinto dalla crescita del segmento dell’Sdn ibrido. Cisco, Huawei e VmWare sul podio dei fornitori. L’ascesa dell’Asia-Pacifico

Pubblicato il 27 Nov 2023

Patrizia Licata

image

Il mercato globale del software-defined networking (Sdn) crescerà da 24,5 miliardi di dollari nel 2023 a 60,2 miliardi di dollari entro il 2028, con un tasso di crescita annuale composto (Cagr) del 19,7%, grazie all’azione di traino esercitata dall’Sdn ibrido e dalle implementazioni dei cloud provider: lo stima MarketsandMarkets nella sua nuova ricerca “Software-defined networking market” con le previsioni globali al 2028.

L’adozione è guidata dalla capacità dell’approccio Sdn di automatizzare e semplificare la gestione della rete. Centralizzando il controllo, il networking definito dal software riduce al minimo le configurazioni manuali, riducendo gli errori umani e le complessità operative. Questa automazione non solo semplifica i processi, ma fa anche scendere in modo significativo i costi operativi.

Reti software-defined, traino dalle soluzioni ibride  

A crescere ai ritmi più alti sarà il segmento dell’Sdn ibrido, grazie alla sua capacità di facilitare una transizione fluida e la compatibilità con le infrastrutture esistenti. Le soluzioni Sdn ibride consentono alle aziende di integrare le funzionalità Sdn nei loro sistemi legacy senza soluzione di continuità.

WHITEPAPER
Infrastructure As Code - La guida completa ai vantaggi per il business
Edge computing
Manutenzione predittiva

Questa compatibilità garantisce che le aziende possano sfruttare i vantaggi di Sdn senza interrompere le loro operazioni, rendendola una scelta ideale per i settori in cui è essenziale una migrazione graduale e la coesistenza di ambienti di rete tradizionali e definiti dal software.

A livello di clienti delle soluzioni, il segmento dei fornitori di servizi cloud conoscerà il Cagr più alto durante il periodo di previsione. I cloud provider, infatti, gestiscono vasti data center che ospitano una miriade di applicazioni, servizi e contenuti per aziende e consumatori in tutto il mondo e l’Sdn svolge un ruolo fondamentale in questi ambienti “dinamici”, consentendo il provisioning di rete automatizzato, una gestione efficiente del traffico e una perfetta scalabilità.

L’ascesa dell’Asia-Pacifico 

A livello geografico, il Nord America continuerà a rappresentare la parte più consistente del mercato, ma con l’Asia-Pacifico in rapida ascesa. La regione include grandi economie – Cina, India, Giappone, Australia e Corea del Sud – e ospita la parte più vasta della popolazione mondiale. Aziende e investitori puntano su questa regione per catturare utenti aziendali e consumatori e i data center asiatici si moltiplicheranno. Questi sono complementari alla tecnologia Sdn e, con il progresso tecnologico, MarketsandMarkets prevede che il mercato Sdn crescerà in modo esponenziale.

I vendor sul podio

I principali fornitori nel mercato Sdn coperti dallo studio sono Cisco (Usa), Huawei (Cina), Vmware (Usa), Dell Emc (Usa), Juniper Networks (Usa), Ibm (Usa), Ericsson (Svezia), Ciena (Usa), Hpe (Usa), Nokia (Finlandia), Arista Networks (Usa), Extreme Networks (Usa), Comcast (Usa), Citrix (Usa), Net (Giappone), Oracle (Usa), Palo Alto Networks (Usa), Nvidia (Usa), Fortinet (Usa), Fujitsu (Giappone), HiveIO (Usa), Lenovo (Hong Kong), Pica8 (Usa), Scale Computing (Usa), Canopus Networks (Australia), Zeetta Networks (Regno Unito), Trustgrid (Usa) e CosGrid Networks (India).

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Argomenti trattati

Aziende

M
MarketsandMarkets

Approfondimenti

C
Cloud
R
reti
S
Sdn

Articolo 1 di 3