L'OPERAZIONE

Sony rilancia sui videogiochi e punta 250 milioni su Epic Games

Il colosso giapponese e la società creatrice di Fortnite potenziano la partnership. Il produttore della PlayStation acquisirà una partecipazione di minoranza e svilupperà nuove soluzioni per il digital entertainment

10 Lug 2020

Domenico Aliperto

Sony ha investito 250 milioni di dollari in Epic Games, la società che ha dato vita a Fortnite, il popolare videogioco battle-royale. Il produttore di console PlayStation acquisirà una partecipazione di minoranza in Epic secondo Cnbc, che riporta le dichiarazioni congiunte di ieri delle due società, impegnate in un accordo che si impernia su una relazione già attiva tra le due aziende. L’operazione è soggetto alle approvazioni normative, hanno affermato Sony ed Epic. La notizia viene diffusa mentre il colosso giapponese si prepara a lanciare la PlayStation 5, che dovrebbe arrivare sul mercato entro la fine dell’anno.

Oltre ad essere noto per aver creato titoli di successo come Fortnite e il franchise di Gears of War, Epic è visto come uno dei principali attori nel settore dei videogiochi grazie al suo software di motore di gioco Unreal, che alimenta molti dei giochi di maggior successo del mondo. La società gestisce anche un negozio di videogames online, in concorrenza con Steam.

Oltre il videogioco, la strategia di Sony

WHITEPAPER
Digitalizzare il manufacturing: dati, spunti ed esempi concreti
Digital Transformation
IoT

“La potente tecnologia di Epic in settori come la grafica li pone all’avanguardia nello sviluppo di motori di gioco con Unreal Engine e altre innovazioni”, ha dichiarato il Ceo di Sony Kenichiro Yoshida nella nota di ieri. “Non c’è esempio migliore di questo della rivoluzionaria esperienza di intrattenimento offerta da Fortnite. Attraverso i nostri investimenti, esploreremo le opportunità di ulteriore collaborazione con Epic per intrattenere gli utenti, apportando valore ai consumatori e al settore in generale, non solo nei giochi, ma anche attraverso il panorama dell’entertainment digitale in rapida evoluzione“.

Piers Harding-Rolls, responsabile della ricerca nel settore dei giochi presso Ampere Analysis, parlando con Cnbc ha confermato la visione di Yoshida rispetto all’operazione. “La vedo come strategicamente più ampia rispetto al semplice gioco. Epic è sempre più attiva nella produzione in diversi mercati dell’intrattenimento e sta consentendo la convergenza dei contenuti attraverso Fortnite. Gran parte di questo approccio è allineato all’attività di diverse aziende all’interno di Sony”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5