L'INTESA

Spazio, sulla stazione cinese la ricerca è made in Italy

Accordo tra le agenzie spaziali di Italia e Cina: collaboreranno allo studio delle missioni spaziali di lunga durata sui fronti biomedicina e fisiologia. Siglato anche un memorandum of undertanding tra e-Geos e Vastitude Technology per la geo-informazione

22 Feb 2017

A.S.

Studiare le missioni di lunga durata degli astronauti, in particolare sugli aspetti di biomedicina e fisiologia e delle relative tecnologie. E’ questo lo scopo dell’accordo appena siglato tra l’Asi, Agenzia spaziale italiana, e la China Manned Space Agency (Cmsa) per nuove sperimentazioni scientifiche a bordo della Stazione spaziale cinese nell’ambito del volo umano. L’intesa è stata firmata a Pechino dal presidente dell’Asi, Roberto Battiston, e dal direttore generale di Cmsa, Wang Zhaoyao, in occasione della visita di stato in Cina del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Sempre in ambito space economy durante la visita di stato è anche stato siglato il memorandum of unfderstanding tra e-Geos, joint venture tra Telespazio e Asi, e la società cinese Vastitude Technology, per la collaborazione nel settore della Geo-informazione. La firma dell'accordo tra e-Geos e Vastitude technologyNel dettaglio, la collaborazione firmata dall’Ad di Leonardo, Mauro Moretti, riguarderà lo sviluppo congiunto, attraverso un gruppo di lavoro dedicato, di soluzioni nel settore della Geo-informazione, con particolare riguardo ai prodotti interferometrici per il monitoraggio e la gestione del territorio e alle possibili applicazioni per la sicurezza marittima derivanti dall’utilizzo e integrazione dei dati satellitari.

“Lo spazio è una nuova via della seta senza confini, e la collaborazione internazionale è un elemento fondamentale, sia dal punto di vista scientifico che da quello dello sviluppo tecnologico – afferma Battiston – Con la Cina abbiamo da anni eccellenti relazioni scientifiche in diversi settori. Questo accordo è importante per tutta la comunità scientifica europea e internazionale in preparazione delle future missioni di esplorazione umana del sistema solare. Solo un patrimonio comune di conoscenze può farci progredire con successo nell’esplorazione spaziale”.

WHITEPAPER
Trasformazione digitale: le tecnologie più rilevanti per supportare la crescita delle aziende
Digital Transformation

L’accordo prevede la costituzione da parte delle due agenzie di un joint cooperation committee che si riunirà almeno una volta l’anno per stabilire le modalità della partnership, tra cui sono previsti l’accesso a dati scientifici, pubblicazioni scientifiche congiunte, scambio di personale e partecipazione congiunta a technical reviews sul volo umano. Le ricadute potenziali di questo accordo sono estremamente significative – si legge in una nota di Asi – considerata, da una parte, la posizione di leadership che l’Italia ha raggiunto nel settore del volo umano nell’ambito della realizzazione e dello sfruttamento della Stazione Spaziale Internazionale e, dall’altra, l’importante programma di volo umano che la Cina sta sviluppando, in particolare con la realizzazione della Stazione Spaziale Tiangong-3.