Sprint sulla teleconsulenza, Dottori.it espande i servizi - CorCom

E-HEALTH

Sprint sulla teleconsulenza, Dottori.it espande i servizi

L’azienda si trasforma in piattaforma unica: non più solo prenotazioni, ma anche visite mediche online. Prossimo step l’integrazione dei pagamenti

30 Set 2020

L. O.

Da sito di prenotazione a studio medico online. Dottori.it espande i propri servizi e si trasforma in piattaforma unica che integra visite mediche in teleconsulenza. Ma per il prossimo futuro si punta anche all’integrazione dei servizi di pagamento.

L’azienda italiana, si legge in una nota, “è la prima del settore a lanciare questa novità”. I medici iscritti potranno offrire visite in video ai pazienti sulla stessa piattaforma. Contestualmente al teleconsulto, specialisti e utenti potranno scambiarsi all’interno della chat integrata referti e documenti senza interrompere la visita.

Prenotazioni online a +60%

Già oggi oltre la metà degli specialisti iscritti al portale offre servizi di telemedicina e nel post lockdown si è registrato un aumento delle prenotazioni online di visite mediche pari al 60% rispetto all’anno scorso. Un trend destinato a crescere, sottolinea l’azienda: “Si stima che entro il 2021 una visita su quattro sarà in teleconsulenza”.

Sito e app sono stati oggetto di un restyling che li ha resi più user-friendly. L’utente può scegliere subito la modalità della visita da prenotare e visualizzare l’elenco di specialisti disponibili. Con il videoconsulto non è più necessario indicare la localizzazione geografica. Una volta prenotata la visita in telemedicina, l’utente vede partire un countdown sui dispositivi da cui usa il portale che termina dieci minuti prima dell’appuntamento, quando lo studio medico virtuale apre le sue porte e medico e paziente potranno farvi accesso.

Prossimo step il pagamento online

WHITEPAPER
Costruire agilità in modo rapido per la tua azienda: 5 passi essenziali
Digital Transformation
Storage

Il prossimo passo annunciato dal portale riguarda l’integrazione dei pagamenti online all’interno del teleconsulto. L’ambiente unico digitale, garantisce l’azienda, lavora “in totale protezione e sicurezza dei dati. Le visite, così come lo scambio di messaggi in chat, documenti e referti infatti non vengono né registrate né salvate in archivio”.

Nata nel 2013, nel 2019 l’azienda ha ricevuto un aumento di capitale da 3,5 milioni di euro guidato da Immobiliare.it, principale azionista della società.

“Gli ultimi dati sull’andamento delle prenotazioni confermano il crescente ricorso agli strumenti digitali per la gestione della salute: si stima che entro il 2021 in Italia una visita su quattro sarà effettuata tramite videoconsulto – ha dichiarato Angela Maria Avino, Ad di Dottori.it –. Abbiamo lavorato a questa importante novità durante i difficili mesi di lockdown e non ci siamo fermati perché da sempre vogliamo rispondere al bisogno di digitalizzare la sanità e rendere l’incontro fra medico e paziente più accessibile e agile”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3